Mer 14 Nov 2012 - 43 visite
Stampa

Tennistavolo Ferrara tra alta e bassa classifica

Marcia verso la vetta la prima squadra di C1. Non sorride invece la seconda squadra

E’ un mix di aria di vertice e di bassa classifica quella che si respira, al Tennistavolo Ferrara, dopo la terza giornata di campionato. Marcia verso la vetta la prima squadra di C1 (5-2 casalingo alla temibile Spiaggia di Velluto Senigallia) e mantiene l’imbattibilità, in D2, la quarta formazione societaria (5-1 interno al Simpatia Bologna), che per la rosa che schiera sembra involata verso una promozione molto probabile. Meno sorrisi, invece, si colgono sugli altri fronti: soprattutto su quello del secondo team di C1, dove il Tennistavolo Ferrara è ancora al palo (2-5 a Verona con il Borgo San Pancrazio), così come accade alla squadra “B” di D2 (2-5 in casa con la Fortitudo Bologna 2). Prima vittoria stagionale, invece, per la formazione di serie D1, che ha espugnato il campo del Santa Caterina Imola “A” per 5-2.

Ma veniamo ai dettagli. In C1 il successo della formazione di punta del Tennistavolo Ferrara porta soprattutto la firma di Sergio Curarati, grande leader del gruppo (83% di successi finora) e autore di due punti nettissimi sui forti Pierpaoli e Nicolini nella serata del sorprendente secondo ko stagionale di Zakaryan, che poi si è comunque rifatto siglando a sua volta una doppietta. Ma la vera impresa di giornata è stata la vittoria di Simone Gallerani sul giovane Nicolini, numero 259 italiano: una grande affermazione, che si spera sia la spia dell’atteso salto di qualità da parte del bravo pongista estense.

Se il Tennistavolo Ferrara inizia a brillare con la sua prima formazione, non altrettanto si può dire per la seconda, che nel girone F di C1 non ha ancora rotto il ghiaccio, vittima di avversarie forti e di uno stato di forma ancora non ottimale. A Verona, peraltro, la squadra ha trovato ad attenderla un Borgo San Pancrazio rinforzato per l’occasione, e a quel punto le vittorie di Caravita e di un Antonucci ancora chiaramente sotto tono sono state solo in grado di rendere meno amara la pillola.

In D1 la terza formazione societaria ha violato i tavoli del Santa Caterina con una perentoria tripletta dell’ottimo Testoni (otto vittorie in nove gare finora), accompagnata da un punto di Bianchetti e da una vittoria di Silvia Traversi.

In D2, infine, alla netta sconfitta della formazione “B” (ancora a quota zero: sabato, nel ko interno con la Fortitudo Bologna, i punti sono stati di Bernardi e Sfrisi) fa riscontro la “passeggiata” della squadra “A”, che contro il Simpatia Bologna ha nuovamente visto i “fuori categoria” Andreoli e Romagnoli (due punti ciascuno) difendere la loro imbattibilità e Faccini (un punto) giocare una bellissima partita contro Andreotti.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi