Lun 19 Mar 2012 - 321 visite
Stampa

Tutta Ferrara contro la mafia

Quarta edizione del progetto in favore della legalità. Arriva anche Ingroia

di Elena Casolari

“La piena libertà dell’individuo può esistere solo dove la mafia non si sia insediata”. Così il consigliere Ibo Italia Alberto Osti, durante la conferenza stampa di presentazione della quarta edizione del progetto “Mafie e Legalità” tenutasi oggi, 19 marzo, presso la sala Torre dei Leoni del Castello Estense di Ferrara.

L’iniziativa è organizzata dall’Associazione Ibo Italia in collaborazione con i comuni di Migliarino, Migliaro, Massa Fiscaglia, Ostellato e Codigoro che ospiteranno le iniziative del progetto che si svolgerà tra marzo e novembre 2012.

All’incontro di oggi gli assessori dei Comuni coinvolti hanno presentato il progetto, accompagnati da Giacomo Locci, responsabile locale di Ibo Italia, dal consigliere Alberto Osti e dalla presidente della Provincia di Ferrara Marcella Zappaterra.

Proprio quest’ultima ha espresso “grande soddisfazione per la quarta edizione di “Mafie e Legalità”, manifestazione che è andata crescendo negli anni, raggiungendo un pubblico sempre più vasto e dando anche ai comuni la possibilità di affrontare temi importanti come quelli della lotta alla criminalità organizzata”.

La presidente Zappaterra ha sottolineato, inoltre, come “questo progetto dia alla cittadinanza  la possibilità confrontarsi direttamente con figure importanti nella lotta alla mafia potendo rivolgere a loro domande e dubbi” e come “questo progetto sia fondamentale per le nuove generazioni, nel formare la loro educazione alla legalità”.

I giovani saranno, infatti, protagonisti di quest’edizione. Molte delle iniziative previste si svolgeranno nelle scuole, a partire dall’incontro di apertura del 23 marzo “Vittime di mafie. Le storie di chi resiste”, che si terrà presso il polo scolastico di Codigoro, in occasione della XVII giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime delle mafie.

I ragazzi e chiunque sia interessato a partecipare avranno modo di conoscere e di confrontarsi con la realtà della lotta alla criminalità organizzata, attraverso l’incontro con personalità impegnate in questo campo e che portano le proprie testimonianze, personali e famigliari. Da ricordare la data del 30 maggio, giorno in cui la sala civica di Migliarino ospiterà il procuratore aggiunto della procura distrettuale antimafia di Palermo Antonio Ingroia, in occasione del ventennale dalle stragi di Capaci e via d’Amelio.

Questa tipologia di appuntamenti occuperà prevalentemente la prima parte del progetto, per lasciare più spazio nella seconda parte al tema dell’infiltrazione mafiosa; a partire dal mese di maggio saranno, infatti, ospitati nell’area della Sipro di Ostellato, eventi volti ad approfondire il tema della collusione tra mafia ed economia, punto di vista assente nelle scorse edizioni del progetto.

Nel periodo settembre-novembre 2012 sono, inoltre, previsti incontri con le associazioni giovanili contro la mafia che verranno a portare agli studenti ferraresi e alla cittadinanza la propria testimonianza diretta e la propria esperienza.

Per essere vicini al mondo dei giovani, ha affermato l’assessore del comune di Migliarino Fabio Sforza, “verrà creato sul sito internet di Ibo un blog dedicato all’iniziativa in modo che i ragazzi abbiano la possibilità di confrontarsi e dibattere in uno spazio, quello della rete, che conoscono bene e che frequentano giornalmente”.

Gli assessori dei comuni coinvolti si sono dichiarati “soddisfatti per il rinnovo della manifestazione” e hanno sottolineato “l’impegno di tutti gli enti coinvolti per l’organizzazione del progetto e degli incontri che richiamano nel territorio della provincia ferrarese personaggi di spicco nella lotta alla mafia”.

“Attraverso queste iniziative – ha concluso Alberto Osti – si vogliono acquisire conoscenze sulla realtà della criminalità organizzata e sulle conseguenze che essa ha sul tessuto economico-sociale”.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi