Mer 2 Nov 2011 - 97 visite
Stampa

Ferrara aderisce al Patto dei Sindaci europei

Dalla giunta la promessa di ridurre le emissioni di CO2 di oltre il 20% entro il 2020

Una riduzione delle emissioni di CO2 di oltre il 20% entro il 2020. Questo l’impegno che il ‘Patto dei Sindaci’ prevede per le città europee che, come Ferrara, vi aderiranno assumendosi l’obbligo di redigere e approvare, con delibera di Consiglio comunale, un Piano d’azione per l’energia sostenibile. L’iniziativa del Covenant of Mayors (Patto dei Sindaci), lanciata dalla Commissione europea nel 2008, prevede infatti l’impegno delle città aderenti a diminuire le proprie emissioni di gas serra attraverso politiche e misure locali che aumentino il ricorso alle fonti rinnovabili, migliorino l’efficienza energetica e attuino programmi ad hoc sul risparmio e l’uso razionale dell’energia.

Tra gli impegni previsti per i sindaci anche quello di mobilitare le forze della società civile delle rispettive aree per sviluppare assieme ad esse il Piano d’azione da presentare al Segretariato del Patto. Con cadenza biennale le città dovranno poi predisporre un rapporto sullo stato di attuazione del Piano.

L’adesione al Patto da parte del Comune di Ferrara, approvata dalla giunta, dovrà ora ottenere anche il via libera del consiglio.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi