ven 29 Apr 2011 - 715 visite
Stampa

Elisa in concerto a Ferrara

Live al Teatro Comunale lunedì 2 maggio

(foto di Fabio Lovino)

Forte del successo del suo ultimo progetto discografico, l’album “Ivy”, protagonista delle classifiche di vendita delle ultime settimane, Elisa si esibisce lunedì sera alle 21 a Ferrara nell’ambito di un tour particolarmente elaborato, basato scenograficamente su due degli elementi primari della natura, acqua e fuoco, e giocato su atmosfere nordiche e sognanti. Luci calde e fredde si alterneranno, mentre su un maxischermo posizionato alle spalle della cantautrice scorreranno immagini avvolgenti di suggestivi spazi naturali, in un unico piano-sequenza. La straordinaria voce dell’artsita di Monfalcone sarà accompagnata da arrangiamenti acustici e da un suggestivo coro di voci bianche.

Elisa Toffoli, in arte Elisa, nasce a Monfalcone il 19 dicembre 1977. Fin da bambina esprime una grande sensibilità artistica: danza, dipinge, recita e scrive racconti. L’amore per l’arte cresce con le poesie di Rudyard Kipling e le liriche poetiche di Jim Morrison, ma la naturale evoluzione del suo talento si esprime nella musica: ad undici anni scrive i suoi primi testi e compone melodie.

A sedici anni incontra a un provino Caterina Caselli, che intuisce subito il suo talento: l’anno dopo Elisa firma con la Sugar il suo primo contratto discografico. A diciotto anni parte per Berkeley, dove al Fantasy Studio lavora alle canzoni dell’album d’esordio.

A maggio ‘97 esce il primo singolo “Sleeping in your hand” ed il 22 settembre viene pubblicato “Pipes & Flowers”, che in poco tempo conquista il triplo disco di platino in Italia. Elisa è autrice dei testi e delle musiche ed interviene negli arrangiamenti come farà in seguito in tutti i suoi lavori.

Forte del successo riscontrato sul territorio nazionale, tra il 1997 e il 1998 “Pipes & Flowers” viene pubblicato anche in alcuni paesi europei, e vince il Premio Tenco.

Nell’ottobre del ’98, a soli 21 anni, parte per un tour europeo come special guest di Eros Ramazzotti e porta per la prima volta la sua musica in paesi quali la Germania, l’Olanda, il Belgio, la Svizzera, la Francia.

Nel maggio 2000 arriva nei negozi “Asile’s World”, l’attesissimo secondo album, un lavoro intimista, in cui i cui testi diventano più essenziali ed introspettivi e le sonorità fanno incursione nel mondo dell’elettronica.

Nel 2001 incide la sua prima canzone in italiano: “Luce (tramonti a nord est)”, con cui Elisa vince il Festival di Sanremo 2001. La giuria di qualità – presieduta da Gino Paoli – inventa un premio apposta per lei: miglior interprete del festival.

Il 9 novembre 2001 esce il terzo album “Then comes the sun”, che viene registrato in California dopo un tour trionfale di oltre quattro mesi in tutta Italia, per il quale viene eletta miglior artista italiana agli Mtv European Music Awards di Francoforte. Il 26 novembre vince tre premi agli Italian Music Awards come miglior artista femminile, miglior singolo e miglior composizione.

A fine febbraio 2002 Elisa canta l’Inno di Mameli – riarrangiato da Michele Centonze in chiave jazz – durante la cerimonia di chiusura dei Giochi Olimpici invernali di Salt Lake City. In primavera canta alla Festa del Primo Maggio in piazza San Giovanni e al Pavarotti & Friends, dove duetta con il Maestro. Arrivano nuovi trionfi al P.I.M. (Premio Italiano della Musica): miglior artista femminile e miglior singolo, naturalmente il pluridecorato “Luce (tramonti a nord est)”. L’album “Then comes the sun” diventa doppio disco di platino in Italia ed è pubblicato in oltre venti nazioni..

Nel 2003 torna a cantare in italiano con una suggestiva cover di “Almeno tu nell’universo” di Mia Martini, tema principale della colonna sonora del film “Ricordati di me” di Gabriele Muccino. Il brano esce il 14 febbraio in contemporanea con il film e conquista immediatamente il primo posto della classifica.

Nel corso del 2003 Elisa collabora con gli Avion Travel e con i Tiromancino.

Nel novembre 2003 esce “Lotus”, che ancora oggi viene identificato come il suo album più personale. E’ il quarto disco in studio e si aggiudica ben quattro dischi di platino. “Lotus” contiene diversi brani dell’artista rivisitati in chiave acustica. Completano la tracklist alcuni inediti e le cover di “Femme Fatale” dei Velvet Underground e di “Hallelujah” di Leonard Cohen.

Nella primavera del 2004 Elisa parte per Los Angeles per iniziare il lavoro di studio con il produttore americano Glen Ballard che porta alla realizzazione del nuovo cd dal titolo “Pearl Days”.

A giugno Elisa incide uno straordinario duetto con Tina Turner: “Teach me again”, brano nato da un progetto di Caterina Caselli Sugar per il film All the Invisible Children. Il film focalizza l’attenzione sui bambini resi “invisibili”da situazioni di forte disagio e vuole sensibilizzare il pubblico sul tema dei diritti dell’infanzia.

Nell’ottobre del 2006 esce nelle radio italiane “Gli Ostacoli Del Cuore”, canzone scritta da Luciano Ligabue. Per la prima volta Elisa canta un brano inedito scritto appositamente per lei, e per la prima volta Ligabue scrive testo e musica per un altro artista. Il brano anticipa il primo Greatest Hits di Elisa con il quale si vogliono celebrare i suoi primi dieci anni di carriera. Il titolo è Soundtrack ’96-’06. La raccolta esce nel novembre dello stesso anno e svetta in tutte le classifiche di vendita (oltre 600,000 copie vendute). La regia del videoclip che l’accompagna è a cura dello stesso Ligabue.

A marzo 2007 Elisa torna a Sanremo, in qualità di ospite. Nel Luglio dello stesso anno, a Lajatico (PI), Elisa duetta con Andrea Bocelli durante il concerto che il  tenore tiene nel suo paese natio.

Il 17 giugno, viene pubblicato su etichetta Sugar/Universal il cd “Dancing“, una raccolta dei brani più emozionanti della carriera dell’artista, con cui si mira a conquistare l’America ed il Canada e, ad ottobre, da Toronto parte il primo tour nordamericano di Elisa: 16 date nei club storici del nuovo continente con due tappe canadesi. I lettori della rivista americana Billboard votano l’album tra i migliori dieci pubblicati in US nel 2008 (quinto posto).

A giugno 2009 nello Stadio San Siro di Milano va in scena “Amiche per l’Abruzzo”, una giornata di solidarietà per la regione appena colpita duramente da una forte scossa di terremoto. Laura Pausini, ideatrice dell’evento, invita Elisa in veste di madrina, assieme a Giorgia, Fiorella Mannoia e Gianna Nannini, ad esibirsi in un memorabile concerto che unisce un cast completamente al femminile. Più di 60.000 gli spettatori presenti.

Nell’ottobre del 2009 le radio cominciano a trasmettere “Ti Vorrei Sollevare”, proposta in duetto con Giuliano Sangiorgi, leader dei Negramaro. E’ il singolo di lancio scelto per presentare il nuovo album di inediti dal titolo “Heart”. contemporaneamente, la canzone viene messa in vendita esclusiva su iTunes Italia dove conquista immediatamente il primo posto.

Nel 2010, a Sanremo, Elisa torna su un palco dopo la recente gravidanza, in qualità di super-ospite. Si esibisce in una cover del brano “Canzone Per Te” di Sergio Endrigo e in un omaggio a Mia Martini, in duetto con Fiorella Mannoia, interpretando “Almeno Tu Nell’Universo”.

Il 30 novembre 2010 con un lavoro intimo e personalissimo, Elisa torna sulla scena discografica con “Ivy”: un progetto a 360 gradi composto da un album ed un dvd, pubblicato su etichetta Sugar. Il cd alterna brani in inglese ed italiano tra cover, greatest hits e inediti; racchiuso nel dvd, invece, un particolarissimo docu-film di 50 minuti, girato nel suggestivo scenario di Artesella in ValSugana, sotto la regia di Danni Karlsson, in cui è la stessa Elisa a descrivere, tra parole e note, il senso del progetto.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi