Portomaggiore
21 Febbraio 2024
Un 32enne di nazionalità pakistana è finito in manette dopo aver seminato il panico in via Sole, a Portomaggiore. Condannato a un anno di reclusione con pena sospesa

Salta sull’auto, picchia i carabinieri e fugge. Arrestato

di Redazione | 1 min

Leggi anche

Vigilia di Natale finita a pugni tra due fratelli

Era la vigilia di Natale dello scorso anno. Per le feste si ritrovano assieme, con le rispettive famiglie, due fratelli tra i quali, per questioni legate all'eredità paterna, negli ultimi tempi non corre buon sangue. Il più giovane dei due, classe 1976, abita nella casa di Pieve di Cento ereditata come proprietà indivisa

Portomaggiore. Momenti di follia a Portomaggiore nella serata di martedì 20 febbraio, quando i carabinieri sono dovuti intervenire e arrestare un 32enne di nazionalità pakistana, domiciliato in paese, esagitato e molesto.

I militari sono stati allertati da alcuni residenti della zona di via Sole, dove l’uomo aveva rovesciato alcuni secchi del pattume, per poi sdraiarsi in mezzo alla strada, bloccando il passaggio dei veicoli, fino a saltare sul cofano di un’auto che passava di lì, prendendola letteralmente a calci e pugni, causando non pochi danni.

All’arrivo dei carabinieri, l’uomo, che si presentava scalzo e visibilmente alterato, li ha aggrediti fisicamente mentre i militari cercavano di identificarlo, tentando poi la fuga.

Bloccato e ammanettato, è stato accompagnato in caserma dove è stato identificato e dichiarato in arresto per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni, avendo provocato ai carabinieri intervenuti contusioni multiple, poi refertate presso il pronto soccorso dell’ospedale di Argenta con dieci giorni ciascuno di prognosi.

Dopo una notte nelle camere di sicurezza dei carabinieri, nella giornata di mercoledì 21 febbraio, l’uomo è stato accompagnato davanti al giudice del tribunale di Ferrara, che ne ha convalidato l’arresto condannandolo per direttissima a un anno di reclusione con pena sospesa.

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com