Argenta
9 Dicembre 2023
Era attorniata dall’affetto dei famigliari ha ricevuto gli auguri, scritti su pergamena, del sindaco Andrea Baldini

I cento anni della maestra Adriana. A festeggiarla anche una delegazione di ex alunni

di Redazione | 1 min

Leggi anche

Mitraglietta rubata ai carabinieri. La cercano anche i sommozzatori

Altra giornata di ricerche senza esito per la mitraglietta M12 e le relative 170 munizioni rubate a una pattuglia dei carabinieri nella serata di lunedì 26 febbraio a San Nicolò, mentre i militari, impegnati a sedare una lite in famiglia, avevano lasciato il loro veicolo chiuso e in sosta a bordo strada

di Giada Magnani

San Biagio. Cento anni ma non li dimostra. È il caso di Adriana Capitò, vedova Fuschini, maestra elementare di intere generazioni, sin dal lontano 1946. Giovedì scorso, nella sua casa di via Ferrieri, a San Biagio, ha salutato il secolo di vita, soffiando sulle simboliche candeline.

Era attorniata dall’affetto dei famigliari: i figli Augusto e Maura, la nuora Paola, i nipoti. Oltre ai suoi cari ha ricevuto gli auguri, scritti su pergamena ricordo, del sindaco Andrea Baldini e della giunta municipale.

A far da cornice la visita di una delegazione di suoi ex allievi, datati 1968, che le han porto infinite congratulazioni, e della presidente della consulta di frazione, Francesca Ventura, che le ha donato un omaggio floreale.

Nonna Adriana nonostante gli acciacchi dell’età è ancora in forma: si tiene aggiornata, legge libri e giornali, segue la Tv.

Tutta famiglia, chiesa e lavoro si è dedicata col massimo impegno nella scuola. Per 45 anni ha prestato servizio alle elementari: dapprima, a Traghetto, Benvignante e Bando. Quindi nel suo paese, San Biagio appunto. Dove già insegnava il suo futuro marito Francesco, che lì conobbe e che in seguito gestì l’agenzia assicurativa Sai, ad Argenta.

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com