Basket
8 Dicembre 2023
Anticipo della prima giornata di ritorno sul campo dei cremonesi, Furlani: “Piadena squadra ambiziosa, ma io credo nei miei ragazzi. I tifosi? Abbiamo parlato e ci siamo chiariti”. Diretta dalle ore 18 sulla pagina Facebook della Corona Platina Piadena

Ferrara Basket 2018, a Piadena inizia il girone di ritorno

di Redazione | 3 min

Leggi anche

Balboni contro i “misericordiosi cattocomunisti”

Il senatore Alberto Balboni replica a don Domenico Bedin, intervenuto su queste pagine in difesa del vescovo Gian Carlo Perego, accusato di essere il "capo dell'opposizione" secondo l'esponente di Fratelli d'Italia

“Giocagin 2024” a Ferrara la festa dello sport per tutti

Dal pattinaggio al karate, dalla danza classica alla contemporanea, dalla moderna alla pole dance. Sono tante le discipline protagoniste anche quest'anno di "Giocagin", la manifestazione sportiva nazionale di Uisp che andrà in scena al Palasport sabato 24 febbraio

di Nicolò Govoni

Lasciata alle spalle la deludente prestazione di domenica contro la Sansebasket, che è costata la prima sconfitta alla Bondi Arena, i biancazzurri di Furlani e Castaldi si apprestano a iniziare il girone di ritorno nell’anticipo dell’Immacolata. Ad attenderli alle 18 la Corona Platina Piadena, appaiata ai ferraresi a quota 12 punti in classifica: all’esordio in campionato i cremonesi giocarono a viso aperto, arrendendosi a Cecchetti e compagni solamente dopo un supplementare.

I ragazzi sono dei professionisti, hanno una moralità e una cultura del lavoro consolidate nel tempo: possono esserci dei passi falsi in stagione, e loro sanno come affrontarli”, queste le parole di coach Furlani alla viglia della trasferta di Piadena. “In questi giorni abbiamo lavorato sotto il profilo tecnico, senza bisogno di accentuare le situazioni negative della partita di domenica”.

C’è stato un confronto con i giocatori”, continua il coach, “per cercare le cause della scarsa produttività in attacco: possono essere tecniche o tattiche, oppure motivazionali. Ma credo in questi ragazzi, hanno sempre dimostrato la loro moralità positiva nelle difficoltà: vedremo domani sera la loro risposta”.

Con Piadena sarà uno scontro diretto: “Le partite sono tutte importanti. Il contraccolpo negativo è quello di aver perso la prima partita in casa: c’è disappunto e amarezza nello spogliatoio, se le partite sono affrontate come degli spareggi la pressione allora ti attanaglia. Dobbiamo andare a Piadena consapevoli di ciò che non abbiamo fatto per vincere domenica”.

Sono passati due mesi dall’esordio in campionato contro i cremonesi alla Bondi Arena. Cos’è cambiato dopo un girone? “La squadra è cambiata tantissimo, dopo un avvio disastroso ha trovato una sua dimensione, anche grazie alle molte partite casalinghe. Siamo cresciuti, ma domenica abbiamo fatto un passo indietro: per la prima volta abbiamo giocato di fronte a tanta gente in una partita importante, abbiamo subìto la pressione e ci siamo fatti trascinare in un clima della partita che non era il nostro”.

Piadena è una squadra che ambisce ad arrivare tra le prime quattro. I risultati negativi coincidono con l’assenza di un giocatore importante come Barbotti, e infatti dopo hanno vinto in casa della Sangiorgese. Hanno un buon potenziale offensivo, che vive di alti e bassi, come dimostrano la vittoria contro Bologna e la sconfitta con Cremona. Ogni partita è una storia a sé, non ci sono risultati scontati, la vittoria va guadagnata sul campo”.

E poi, ancora i cori di domenica contro il coach: “I tifosi che prendono il biglietto hanno diritto e dovere di manifestare le proprie opinioni. Io ho avuto un colloquio con loro, ed è finita lì. Non rinnego l’amore e il calore che questi ragazzi hanno per la squadra: se vengono a Cesena e Legnano e noi offriamo brutte prestazioni, possono avere dubbi su di noi. Io cerco di essere sereno: non sono rimasto particolarmente contento, ci siamo chiariti e ho capito le loro intenzioni. Capisco il risentimento, quando pensavano di avere di fronte la squadra che doveva ammazzare il campionato. Questa però non è una squadra di mercenari, sta soffrendo la situazione: non è un problema se si accaniscono con me, l’importante è che lascino stare la squadra e la società, che nella sua gioventù ha bisogno di lavorare con serenità”.

Ferrara basket 2018 comunica che la partita sarà visibile in diretta streaming sulla pagina Facebook di Corona Platina Piadena (www.facebook.com/coronaplatina) a partire dalle 18:00, e non mancheranno, come sempre, gli aggiornamenti in tempo reale sugli account social di Ferrara Basket 2018.

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com