Politica
5 Dicembre 2023
Larga la maggioranza dei favorevoli con quasi tutto il Pd favorevole. Cinque gli astenuti, nessun contrario

Dehors. Approvato nuovo regolamento

di Redazione | 3 min

Leggi anche

Furti a Malborghetto, stretta della Polizia di Stato

La questura fa notare la costante attività di prevenzione e presenza sul territorio che "ha l'obiettivo - afferma una nota di Palazzo Camerini - di assicurare e mantenere le condizioni di autentica tranquillità pubblica, riducendo la percezione di insicurezza dei cittadini"

Furti nelle Frazioni. “Giunta Fabbri assente”

Furti, prima il caso di Aguscello, poi quello di Malborghetto di Boara. "La giunta Fabbri si è dimenticata delle frazioni". È la sentenza dei consiglieri del Pd Maria Dall'Acuqa ed Elia Cusinato

Approvato il nuovo regolamento delle occupazioni di suolo pubblico con distese di tavoli e sedie con il voto favorevole della maggioranza e di buona parte del Pd durante il consiglio comunale di lunedì 4 dicembre. Cinque invece gli astenuti, Anna Ferraresi (Gruppo Misto), Tommaso Mantovani (M5S), Roberta Fusari (Azione Civica), Dario Maresca (Ferrara Bene Comune) e, in dissenso dal proprio partito, Ilaria Baraldi (Pd).

La discussione sui dehors inizia molto tranquilla con le spiegazioni dell’assessore competente Matteo Fornasini e le minoranze che, in base agli interventi che si possono ascoltare, appare contenta della definitiva approvazione. Fanno ovviamente notare alcune attenzioni specifiche e l’attenzione che andrebbe posta sul controllo del regolamento che verrà approvato.

Anna Chiappini (Pd) parla di “un rapporto biunivoco tra noi che viviamo la città e la città stessa” e le scelte di un’amministrazione dovrebbero contrastare i conflitti che si creano tra le necessità legittime del cittadino e quelle degli esercenti. Fa anche notare la presenza costante di veicoli in zone del centro così come Ilaria Baraldi che sottolinea come “abbiamo un centro storico grande e prestigioso protetto dall’Unesco, negli ultimi anni non particolarmente tutelato”. “La situazione del centro storico è sotto gli occhi di tutti e non penso possa in alcun modo essere negata” vi è “un’abnorme presenza macchine che penso non piaccia neanche agli esercenti”.

Fornasini replica sottolineando l’importanza dei dehors e di quanto “i turisti apprezzino le nostre distese”. Fa anche notare come abbiano avuto “l’approvazione da parte della sovrintendenza” e che non vengono avvantaggiati solo i ristoratori da parte di un regolamento scritto mettendo al tavolo le diverse associazioni di categoria.

“Non credo di aver mai ascoltato un assessore tanto dispiaciuto nel riceve i voti dell’opposizione” dice il capogruppo Pd Francesco Colaiacovo che parla di un Pd “responsabile” e “pronto a mettersi a disposizione della giunta” quando necessario. Per Colaiacovo si tratta di un “ottimo regolamento” ma sarà fondamentale “la funzione di controllo”. Insomma bene il regolamento ma poi controlliamo che venga rispettato. “Un’astensione politica” quella di Ilaria Baraldi che ha “già visto approvare regolamenti” che poi non hanno ottenuto il risultato atteso.

“Soddisfatto – scrive in una nota Matteo Musacci, presidente provinciale Fipe Confcommercio Ferrara – che il consiglio comunale di Ferrara abbia approvato il regolamento dei dehors e delle distese: un percorso al quale abbiamo contribuito in maniera significativa come Fipe Confcommercio in collaborazione con Ascom, un regolamento particolarmente innovativo che potrà essere d’esempio anche in altre città italiane. Sono contento che i consiglieri che hanno votato a favore abbiano così dato modo di dare attenzione e continuità alle esigenze dei Pubblici Esercizi già evidenziate durante l’emergenza sanitaria. Un ringraziamento in particolare al sindaco Alan Fabbri e all’assessore Matteo Fornasini per il contributo e il ruolo che hanno avuto nella stesura del nuovo regolamento”.

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com