Codigoro
31 Ottobre 2023
Il comandante provinciale ha voluto testimoniare con la sua presenza la vicinanza dell’Arma a questo momento di crescita e valorizzazione dei ragazzi

I Carabinieri in visita ai ragazzi del progetto Casa e Bottega – Ristorazione inclusiva

di Redazione | 2 min

Leggi anche

La fattoria di Longastrino diventa il simbolo della legalità

Una stalla di oltre duemila metri quadrati, quattro ettari di terreno, capannoni e casa colonica: la legalità passa anche dall’agricoltura. È la storia della fattoria di Longastrino. Un bene confiscato a un pluripregiudicato che oggi è segno di rinascita e che ha ospitato la visita sul territorio da parte della commissione Statuto dell'Assemblea legislativa dell'Emilia-Romagna

Elette le nuove cariche di Anmil

Il 17 giugno 2024 nella sede provinciale di Anmil (Associazione Nazionale fra Lavoratori Mutilati e Invalidi del Lavoro) di Ferrara, associazione nata a livello nazionale nel 1943, sono state elette le cariche direttive alla presenza del reggente Antonio Ricci

Bf, Eni e Sdf per la transizione energetica

Si è tenuto ieri, 20 giugno, presso l’auditorium del Campus della sede di Jolanda di Savoia di BF Spa, il convegno dal titolo “I semi dell'energia – Dall’agricoltura alla transizione energetica”

Codigoro, Ci sono momenti, nella vita, che restano indelebili nella memoria e regalano emozioni a chi ha la fortuna di viverli. E’ in questa frase che si può riassumere il pomeriggio vissuto presso la Locanda degli Este di Caprile di Codigoro dai ragazzi del progetto Casa e Bottega – Ristorazione inclusiva, (gestito dai giovani con disabilità del progetto di Asp del Delta) che hanno ricevuto la visita dei Carabinieri di Ferrara.

Il comandante provinciale dei Carabinieri, colonnello Alessandro Di Stefano, accompagnato dal ten. col. Luca Treccani, comandante della Compagnia di Comacchio, e dal luogotenente Alberto Caltagirone, vicecomandante della Stazione di Codigoro, ha infatti voluto testimoniare con la sua presenza la vicinanza dell’Arma a questo momento di crescita e valorizzazione dei ragazzi.

Nel corso dell’incontro, il comandante provinciale dell’Arma ha potuto osservare in prima persona l’impegno e la passione con cui questi giovani ragazzi svolgono le loro attività con una perfetta ripartizione dei compiti: chi cucina, chi si occupa dei tavoli, chi di accogliere i clienti, chi dell’orto. Non è mancata una degustazione delle pietanze preparate dai giovanotti, promosse a pieni voti dai militari.

Al termine dell’incontro Di Stefano si è complimentato per l’encomiabile iniziativa che punta all’autonomia e all’indipendenza dei ragazzi mediante l’acquisizione di una sempre maggiore consapevolezza delle proprie risorse e delle proprie abilità.

Una foto di gruppo e grandi abbracci tra i ragazzi e i Carabinieri hanno suggellato un pomeriggio che resterà nei cuori di tutti, come ha inteso riferire la dott.ssa Cavallini al termine dell’incontro: “A nome di tutti i ragazzi un sentito ringraziamento al Comandante per la straordinaria umanità con cui si è rivolto a tutti noi. Un pomeriggio indimenticabile. I ragazzi, che in un primo momento erano intimoriti, ne sono stati letteralmente conquistati. Grazie di cuore”.

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com