Codigoro
10 Giugno 2023
Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco. Non ci sono state fortunatamente persone ferite

Altro tornado sul Basso Ferrarese. Danni a una casa, decine di alberi sradicati

di Redazione | 1 min

Leggi anche

Sanità. Il piano dell’Ausl per ridurre i tempi d’attesa

L'Ausl di Ferrara adotta il piano richiamandosi alla normativa sanitaria nazionale e regionale. In premessa il Piano rammenta che vi è già stato un forte recupero delle prestazioni che non si erano potute erogare durante il periodo del Covid, ma che criticità permangono

Affitti. La Finanza scopre 180mila euro non dichiarati

Oltre 180mila euro di canoni di locazione percepiti e non dichiarati tra il 2018 e il 2023 scoperti dalla tenenza della Guardia di Finanza di Codigoro. In totale si tratta di 16 immobili che si trovano tra la stessa Codigoro e la vicina Adria (Ro) di proprietà della stessa persona residente da tempo in provincia

Vm Cento. La Regione: “Garanzie sul piano industriale quinquennale”

Garanzie occupazionali e investimenti innovativi. È quanto ha chiesto Vincenzo Colla, assessore regionale allo Sviluppo Economico e Lavoro, durante l'incontro di ieri (giovedì 13 giugno) a Roma con Adolfo Urso, ministro delle Imprese e del Made in Italy, e i rappresentanti del Gruppo Stellantis per fare il punto sui siti produttivi ex Fiat e Fca presenti in Emilia-Romagna: la Vm di Cento e gli stabilimenti Maserati di Modena

Provincia al voto il 29 settembre

Archiviato il voto in 13 su 21 Comuni del territorio, la Provincia di Ferrara andrà alle urne il prossimo 29 settembre per eleggere i nuovi presidente e Consiglio provinciale e nel frattempo rimangono in carica in regime di proroga gli attuali organi, con i rispettivi membri fino alla data delle elezioni

Codigoro. Ancora un fenomeno vorticoso si è abbattuto sulle campagne del Basso Ferrarese, dopo il tornado che si era verificato a Lagosanto lo scorso 6 giugno, a seguito di un violento temporale.

È quanto accaduto, nella tarda mattinata di ieri (venerdì 9 giugno) in Valle Giralda tra Bosco Mesola e Pomposa, col vortice che ha toccato nuovamente la terraferma, creando qualche danno.

Nei pressi dell’area colpita infatti, a quanto si apprende, sarebbero stati sradicati una decina di grossi alberi, con l’unica casa in zona che avrebbe pagato il conto più salato: finestre distrutte, problemi strutturali al tetto e danni a mezzi e vetture parcheggiate, tanto da rendere necessario l’intervento dei vigili del fuoco.

Tranciato anche il cavo dell’Enel che rifornisce l’area, ripristinato dai tecnici solamente dopo diverse ore, mentre altri danni si sono verificati anche alle coltivazioni.

Fortunatamente non si sono registrate persone ferite.

 

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com