Attualità
1 Giugno 2023
Tantissimi i ricordi e i tributi d'affetto di chi ha conosciuto il maestro della non violenza a Ferrara e fuori dai confini provinciali

Sgomento, tristezza, incredulità: ‘tempesta’ di messaggi di cordoglio per la scomparsa di Daniele Lugli

di Redazione | 6 min

Leggi anche

Terremoto Pd. Il segretario di Ferrara si dimette

Il segretario comunale del Partito democratico si è dimesso. Lo ha fatto alla prima occasione utile, quella dell’assemblea comunale che doveva fare i conti con la cocente sconfitta subita alle elezioni di giugno

Broker assicurativo a giudizio per truffa

La procura della Repubblica ha emesso il decreto di citazione a giudizio nei confronti del broker assicurativo Luca Stradiotto, 41 anni. L'uomo è accusato di truffa nei confronti di clienti che all'epoca curava per conto delle assicurazioni Generali (compagnia per la quale non lavora più dal 2020)

Telemedicina, funziona il progetto pilota per i pazienti diabetici

Le potenzialità delle tecnologie digitali moderne hanno gettato le basi per la buona riuscita del progetto pilota di videovisita-teleconsulto per la gestione territoriale dei pazienti diabetici. La sperimentazione incentrata sulla telemedicina, realizzata dall’Azienda Usl di Ferrara, ha dato riscontri promettenti

Daniele Lugli

Sgomento, tristezza, incredulità. Sono tante le reazioni di cordoglio per l’improvvisa scomparsa di Daniele Lugli, maestro della non violenza e fondatore del Movimento Nonviolento, stroncato da un malore a 82 anni a Lido di Spina.

E’ una tempesta di messaggi, affidati ai social e arrivati direttamente anche sulla pagina Facebook dello stesso Lugli, a testimonianza di quanto avesse lasciato un profondo segno a Ferrara e un po’ ovunque in Italia.

A rattristarsi della scomparsa del suo fondatore è il Movimento Nonviolento, di cui Lugli era presidente emerito, che comunicherà data e luogo dell’ultimo saluto: “Per ora – scrivono dal movimento – gli rivolgiamo questo pensiero di Aldo Capitini, che Daniele utilizzava in queste tristi occasioni, come ora noi facciamo per lui: “A te che sei oggi davanti a noi come morto, porgiamo un saluto di gratitudine per tutto ciò che hai fatto da vivo e per tutto ciò che continuerai a darci in eterno. La tua parte c’è sempre stata nella nostra vita e sempre ci sarà: sappi che ne abbiamo veramente bisogno. Tu hai incontrato il fatto della morte, come tutti gli altri che morendo sono stati martiri, perché hanno testimoniato che esiste questo fatto. In ogni nostro dolore ti ricorderemo. E un giorno sarai visibile, non perché ritornerai da una lontananza, ma perché finirà questa realtà che impedisce di vedere come tu vai avanti in una via di sviluppo e di miglioramento. Intanto, attuando valori saremo sempre insieme e sempre più uniti. Noi ti parliamo in nome di tutti, oltre ogni distinzione e gruppo particolare. La bellezza della luce e di ogni lume acceso ci consola nel mondo, e più saremo certi che tu, nella compresenza di tutti, ci dai un aiuto, più sarà per noi una festa”.

Arci Ferrara lo ricorda come protagonista della vita culturale e politica di Ferrara nel secondo dopoguerra: “Daniele era per noi soprattutto un amico generoso, un maestro che ci ha guidato sulle strade della pace e della nonviolenza. In molti, meglio di noi, ricorderanno la traiettoria politica di Daniele Lugli, il suo stretto legame con Aldo Capitini, il suo impegno per l’obiezione di coscienza. Per l’Arci di Ferrara Daniele sarà per sempre nelle piazze e nei circoli in cui l’abbiamo incontrato e, pensando a lui e ai suoi insegnamenti, cercheremo di proseguire anche a Ferrara nella costruzione di un mondo di pace”.

“Con sgomento – commentano da Legacoop Estense – apprendiamo l’improvvisa scomparsa dell’amico Daniele Lugli. Una persona che si è sempre battuta con coerenza e passione per valori, ideali e diritti che segnano il nostro percorso comune, dedicando una vita intera all’impegno sociale e civile. Grazie per l’esempio concreto che ci hai dato ogni giorno, non ti dimenticheremo”.

Adam Atik, presidente dell’Associazione Cittadini del Mondo Ferrara, ricorda Lugli come “una persona di uno spessore intellettuale incredibile. Una di quelle persone che più parlava, più ti affascinava ed ispirava ad essere una persona migliore. Era una persona di uno spessore ideologico ed intellettuale enorme che non parlava mai senza aver pensato alle conseguenze ma che non aveva paura di prendere una posizione netta. Per dirla in breve Daniele, da quando lo conosco, era una persona che ha sempre perseguito il giusto perché giusto e mai per un rendiconto personale o di immagine”.

Un messaggio di cordoglio arriva anche da Sergio Golinelli, coordinatore di Sinistra Italiana a Ferrara: “Amico della nonviolenza, come amava definirsi, è stato instancabile propugnatore del metodo nonviolento nella risoluzione dei conflitti. Fondatore, insieme ad Aldo Capitini, del Movimento Nonviolento, ne era attualmente presidente. Nella sua lunghissima militanza politica Daniele ha posto al centro della sua azione, oltre al tema della Pace, quelli della giustizia sociale e della difesa dell’ambiente. La sua scomparsa è una perdita enorme, non solo per la nostra comunità”.

Anche per il consigliere comunale Davide Nanni (Pd) la scomparsa di Lugli è una “Notizia sconvolgente”: “Ferrara e l’Italia perdono un grande “costruttore di pace”, vera anima del movimento non violento, di lui conserverò sempre gli insegnamenti preziosi che ci trasmise durante l’anno di Servizio Civile”. Il segretario comunale dello stesso partito, Alessandro Talmelli, lo ricorda come “persona da sempre impegnata per la Nonviolenza e per la Pace. Ricordo quando lo scorso anno ha presentato alla Festa de l’Unità il suo libro “Sassolini di pollicino”. Cordoglio e vicinanza alla sua famiglia e ai suoi cari. Ci mancherà”. “Ricordiamo Daniele – è il messaggiolasciato dal gruppo consiliare Ferrara Bene Comune – nell’esempio del suo impegno per la Pace, per un mondo più giusto, senza violenze, che vede nell’altro non un nemico ma sempre una occasione preziosa di incontro. Daniele ci lascia una testimonianza culturale, sociale e umana di straordinario valore, una guida in questi tempi così difficili dove la gara è sempre a chi urla più forte. Ci sentiamo più soli”. Anche la segreteria provinciale del Psi ferrarese, appresa l’ improvvisa scomparsa di Daniele Lugli, esprime le più sincere condoglianze alla famiglia: “Daniele Lugli è stato un importante esponente dei diritti  per la nostra città mantenendo con coerenza il suo impegno civile e culturale a garanzia della libertà e della pace”. Interviene anche Rossella Zadro, segretario del Movimento Federalista Europeo di Ferrara: “Federalista europeo della prima ora, pur critico non ha mai abbandonato il credo profondo in una Europa unita in grado di garantire la pace. Ha partecipato in prima persona e come relatore a numerosissime iniziative, con diverse associazioni cittadine fra cui, in primis, la Rete per la Pace. Mfe lo ricorda con disperazione profonda, lascia un vuoto difficile da colmare. Gli vogliamo tutti bene e con commozione abbracciamo la famiglia e tutti coloro che hanno avuto l’occasione di incontrarlo e a cui mancherà”.

Frasi di cordoglio e tributi a Lugli arrivano anche da fuori confine provinciale. un esempio, fra i tanti, è quello di Thomas Casadei, direttore del Centro di Ricerca su Discriminazioni e vulnerabilità-Crid presso l’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia: “Daniele Lugli, un dono per Ferrara e per il mondo. Apprendo con grande dispiacere della scomparsa di Daniele Lugli, instancabile militante della nonviolenza e del movimento pacifista. Lo ricordo per la sua generosità, il suo sorriso, la sua apertura al dialogo nel solco di Aldo Capitini e di quel Silvano Balboni, giovane ferrarese che di Capitini era amico e al quale Daniele ha dedicato un libro molto bello e ricco di significati. Difensore civico della Regione Emilia-Romagna ed educatore, a lui devo incontri belli e importanti sempre nel segno dell’incontro e di azioni sempre volte ad una cultura di pace e rispetto. L’ultimo presso il Centro per la Pace Forlì-Aps intitolato ad “Annalena Tonelli” insieme ad altri amici, a cominciare da Raffaele Barbiero. Quando perdiamo persone come Daniele, ci sentiamo sempre un po’ più soli, nella certezza però che la loro “compresenza” non ci abbandonerà. Grazie, caro Daniele. Da oggi brilla una nuova stella nel cielo dei giusti, di coloro che nel qui ed ora hanno saputo fare la differenza”.

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com