Cronaca
28 Aprile 2023
Sabato 29 aprile, alle 16 in Sala Zarri di Palazzo del Governatore a Cento, la scrittrice Manuela Mazzi sarà presente per ripercorrere insieme all’associazione “Apeiron – Una mano per il Nepal Odv” la storia che ha ispirato il suo primo libro, "Un caffè a Kathmandu"

Alla sala Zarri la scrittrice Manuela Mazzi dialoga con Apeiron odv

di Redazione | 3 min

Leggi anche

Spendeva troppi soldi con l’amante. La Cassazione gli affida un tutor

La Corte di Cassazione ha dato ragione a una donna ferrarese che, dopo essersi separata, aveva chiesto al giudice tutelare di affidare l'ex marito nelle mani di un amministratore di sostegno dal momento che lui, uomo facoltoso e benestante, stava sperperando tutti i suoi averi con l'amante di nazionalità romena

Infarto al volante. Salvato da un’infermiera fuori servizio

Era al volante della sua automobile quando ha improvvisamente iniziato a sentirsi male, ma l'intervento provvidenziale di un infermiere del 118 fuori servizio gli ha salvato la vita, rianimandolo in quei pochi minuti necessari ai soccorsi per arrivare, intervenire e trasportarlo in ospedale

Arrestato rapinatore minorenne, investiva le sue vittime con un’auto

Finisce in un istituto penale per minorenni un 17enne che a Ferrara, lo scorso febbraio, avrebbe commesso i reati di rapina impropria e lesioni personali aggravate. La Polizia di Stato ha infatti dato esecuzione a un’ordinanza applicativa di misura cautelare emessa dal Gip presso il Tribunale per i Minorenni di Bologna

Cento. Non è per nulla spettacolare e patinato il Nepal che Manuela Mazzi, giornalista e scrittrice, scopre nel 1998 sotto l’egida dell’associazione Apeiron, sperimentando con tutti i sensi una realtà sociale cruda, che però apre gli occhi e cambia la vita. Infatti oltre le montagne nepalesi, in un paesaggio rurale e verdeggiante ricco di colori vivaci e di tradizioni antiche, l’autrice incontra la popolazione, le donne, i bambini, vede situazioni di povertà spesso drammatiche, fa tesoro di testimonianze, fotografa dentro di sé quella realtà e la restituisce a partire da una narrazione inedita, il libro “Un caffè a Kathmandu” pubblicato nel 2006, giallo sociale che porta il lettore in terra orientale attraverso vicende misteriose, e nello stesso tempo denuncia la situazione precaria dei bambini di strada nepalesi.

Sabato 29 aprile, alle 16 in Sala Zarri di Palazzo del Governatore a Cento, la scrittrice Manuela Mazzi sarà presente per ripercorrere insieme all’associazione “Apeiron – Una mano per il Nepal Odv” proprio la storia che ha ispirato il suo primo libro ma non solo, perché da allora ne ha scritti diversi altri, e sarà offerta ai presenti anche la lettura di un suo racconto, che fa parte di un’antologia contro la violenza alle donne.

“E’ con molto piacere che invito tutta la cittadinanza a partecipare a questo incontro, che nasce come occasione per conoscere i nostri progetti attivi in Nepal, a sostegno dell’istruzione scolastica dei bambini e del reinserimento sociale delle donne che, a causa di una serie di fattori culturali, religiosi, economici e per il sistema gerarchico delle caste, sono spesso relegate in una posizione marginale fin dalla nascita”, dice Paola Nicoli, che coordina il nucleo locale di Apeiron Odv, associazione presieduta da Barbara Monachesi con sede nazionale a Cesena. “Tra i motori di questa iniziativa c’è anche il profondo affetto che mi lega a Manuela perché entrambe abbiamo visto la realtà di Apeiron proprio sul nascere, quando alla fine degli anni novanta fu fondata da Sauro Somigli e Silvia Del Conte, che in Nepal decidono di lavorare con il karate come mezzo educativo e di socializzazione con i bambini di strada ed avviano i primi contatti con ONG italiane già attive nel Paese. Il libro che andremo a presentare, “Un caffè a Kathmandu”, storia avvincente che si snoda proprio dalla realtà dei piccoli nepalesi, fa inoltre parte della collana “Un libro in aiuto” per le Edizioni Progetto Cultura, che prevedono la devoluzione del 50% dell’incasso ad Apeiron”.

L’incontro promosso da Apeiron Odv, con il patrocinio del Comune di Cento, sarà introdotto dal vicesindaco Vito Salatiello. Al termine, alle 18, aperitè benefico presso Da Tè, la Sala da Tè solidale (offerta minima di 5 euro prenotando al 347.8496952).

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com