Politica
13 Marzo 2021
L'invito della senatrice a Fabbri: “Confido che anche lui, come primo cittadino, faccia sentire la voce dell'Amministrazione”

Cracking di Marghera e Petrolchimico di Ferrara, Boldrini (Pd) interroga il Mise

di Redazione | 1 min

Leggi anche

Il Palio di Ferrara va a San Giovanni

Tanta attesa prima di partire, ma ancora una volta il palio ferrarese si conferma un appuntamento imperdibile e dalle mille emozioni. L'ultima gara del palio 2024 è una vera e propria bolgia. Dopo l'arrivo sulla pista dei fantini, si deve aspettare un'ora...

Casa, scuola, integrazione: così si sostiene la famiglia

Intervento dei candidati Davide Sarto e Laura Roncagli sulle difficoltà delle famiglie bisognose di supporto e sostegno: "Se 'per allevare un bambino ci vuole un intero villaggio' (proverbio africano), per allevare una famiglia ci vuole un’intera città"

Paola Boldrini

La senatrice del Pd Paola Boldrini annuncia un’interrogazione al Mise sulla chiusura del cracking di Porto Marghera e sui suoi effetti per il Petrolchimico di Ferrara.

“Lunedì depositerò un’interrogazione affinché il Ministro dello Sviluppo, Giancarlo Giorgetti, ragguagli sulle intenzioni di Eni rispetto alla chiusura del cracking di Porto Marghera e sul futuro del quadrilatero della chimica, con Ferrara in prima linea”, afferma  la senatrice dem dopo la notizia della chiusura dell’impianto di Marghera, che sta creando allarme tra sindacati e i 1600 dipendenti del Petrolchimico.

“A rischio – rileva – ci sono posti di lavoro e il futuro del comparto. Eni deve motivare le proprie scelte e spiegare il proprio piano industriale per i prossimi anni. Non vorremmo assistere alla successiva chiusura degli stabilimenti di Ferrara, Mantova e Ravenna”.

Poi, un messaggio al sindaco, Alan Fabbri: “Confido che anche lui, come primo cittadino, faccia sentire la voce dell’Amministrazione al Mise”.

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com