Politica
13 Marzo 2021
L'invito della senatrice a Fabbri: “Confido che anche lui, come primo cittadino, faccia sentire la voce dell'Amministrazione”

Cracking di Marghera e Petrolchimico di Ferrara, Boldrini (Pd) interroga il Mise

di Redazione | 1 min

Leggi anche

Autonomia. Bergamini (Lega): “Bonaccini incoerente”

“Bonaccini non sa proprio dove la coerenza sia di casa”. Il deputato ferrarese della Lega Davide Bergamini attacca il neo europarlamentare in tema di autonomia. Il giorno prima Bergamini applaudiva all'approvazione della riforma: “si compie un importante traguardo storico della Lega che ottiene l'approvazione di una riforma che rende il Paese più moderno, efficiente e competitivo"

“Ti ammazzo e ti seppellisco in giardino”

"Ti ammazzo e ti seppellisco in giardino". Sarebbe questa, secondo la Procura, una delle minacce di morte che un 51enne ferrarese, finito a processo con l'accusa di maltrattamenti, avrebbe pronunciato nei confronti di una donna di 54 anni, che all'epoca dei fatti abitava insieme a lui, costringendola a una quotidianità di umiliazioni e asservimenti che l'avevano portata a perdere ogni dignità personale, distrutta da un clima irrespirabile che ne aveva reso intollerabile la loro convivenza familiare

Avs e Possibile: “Chiudere i bar del centro per i concerti è insostenibile”

Federico Besio referente Europa Verde Ferrara e candidato ne La Comune di Ferrara alle scorse elezioni amministrative, specificando una posizione condivisa tra Europa Verde, Sinistra Italiana (Alleanza Verdi Sinistra) e Possibile, chiede "all’amministrazione di riconsiderare questa ordinanza e di dialogare con i locali coinvolti per trovare una soluzione"

Squallore verbale. Inizia così la nuova consiliatura

Se il buon giorno si vede dal mattino, la vigilia dell’inizio della nuova consiliatura ferrarese a giunta Fabbri si caratterizza per un gesto di squallore verbale, a spese dell’avvocato Anselmo e della senatrice Ilaria Cucchi, che svilisce in primis chi l’ha compiuto

Paola Boldrini

La senatrice del Pd Paola Boldrini annuncia un’interrogazione al Mise sulla chiusura del cracking di Porto Marghera e sui suoi effetti per il Petrolchimico di Ferrara.

“Lunedì depositerò un’interrogazione affinché il Ministro dello Sviluppo, Giancarlo Giorgetti, ragguagli sulle intenzioni di Eni rispetto alla chiusura del cracking di Porto Marghera e sul futuro del quadrilatero della chimica, con Ferrara in prima linea”, afferma  la senatrice dem dopo la notizia della chiusura dell’impianto di Marghera, che sta creando allarme tra sindacati e i 1600 dipendenti del Petrolchimico.

“A rischio – rileva – ci sono posti di lavoro e il futuro del comparto. Eni deve motivare le proprie scelte e spiegare il proprio piano industriale per i prossimi anni. Non vorremmo assistere alla successiva chiusura degli stabilimenti di Ferrara, Mantova e Ravenna”.

Poi, un messaggio al sindaco, Alan Fabbri: “Confido che anche lui, come primo cittadino, faccia sentire la voce dell’Amministrazione al Mise”.

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com