Cento
28 Gennaio 2021
Stesso modus operandi del colpo al forno Laura. Bottino di 4mila euro

Ancora una rapina a mano armata a Cento

carabinieri cento
di Redazione | 1 min

Leggi anche

Scontro tra Comune e Pro Loco. Lega e FdI: “Ci risiamo”

"Anche quest'anno assistiamo all’ennesimo inspiegabile scontro tra il Comune di Cento e la Pro Loco di Cento". A parlare sono i segretari comunali di Lega e Fratelli d'Italia, Luca Cardi e Alessandro Guaraldi che spiegano come "da sempre la Pro Loco di Cento si è occupata di organizzare la Fiera di Cento e il Settembre Centese" ma "dopo l'esclusione dell'anno scorso, oggi si ripete una storia simile e con lo stesso risultato"

Scontro tra due auto, si rompe centralina del gas

Uno scontro tra due auto ha creato momenti di tensione a Cento. Due vetture, forse per una mancata precedenza - ma questa è materia che spetterà alla Polizia locale intervenuta per i rilievi - si sono scontrate e una delle due è andata a danneggiare una centralina del gas

carabinieri centoCento. Un’altra rapina a mano armata nel giro di 48 ore a Cento. Questa volta vittima di quello che potrebbe sembrare un rapinatore seriale è stato il Compro oro di via Malagodi.

Il fatto è avvenuto ieri sera (27 gennaio) verso l’orario di chiusura. Il modus operandi rispecchia fedelmente quello messo in atto durante il colpo al forno Laura, tanto che gli inquirenti sospettano che si tratti della medesima persona.

Per la coincidenza tra i due autori delle due rapine è ancora presto per avere certezze, ma sta di fatto che questa volta la tuta da meccanico ha lasciato il posto ad abiti normali.

Non è mancata invece la pistola, che il commerciante si è visto puntare addosso. Al malcapitato il malvivente ha intimato di consegnargli quanto c’era in cassa.

In pochi minuti lo sconosciuto si è dileguato con un bottino di circa 4mila euro.

Sul posto sono giunti i carabinieri del nucleo operativo di Cento per un primo sopralluogo utile ad avviare le indagini.

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com