Economia e Lavoro
2 Luglio 2020
Bilancio delle richieste dopo tre giorni di apertura. Il bando da 1,7 milioni scade il 15 luglio

“Ferrara Rinasce”, già 1.100 domande delle aziende per il bonus alle imprese

di Redazione | 3 min

Leggi anche

Cidas chiude il 2023 con un bilancio da record

Settecento socie e soci, 1.657 lavoratori al 31 dicembre 2023 (oggi sono già oltre 1900) di cui il 78,2% sono donne. Si parte da questi numeri per definire il bilancio 2023 in positivo di Cidas e si arriva a un fatturato di 68.495.560 € in crescita del 10,42% rispetto all'anno precedente e un utile di 417.017 €. È il miglior risultato nei 45 anni di attività

Telestense in crisi. I dipendenti incontrano il Prefetto

Giornalisti, tecnici e settore commerciale-amministrativo di Telestense in presidio davanti alla Prefettura di Ferrara venerdì 21 giugno alle 10 ma anche un incontro con il prefetto Massimo Marchesiello "per illustrare la preoccupante situazione in cui versa l’emittente tv locale privata della nostra città"

Tecopress. C’è ancora un domani

Si apre uno spiraglio sul futuro dello stabilimento e dei lavoratori della Tecopress di Dosso di Sant’Agostino. Sira Group, della famiglia Gruppioni, entra in campo e nasce la nuova compagnia SirTec (tra Sira e Tecopress), con una proposta di affitto per lo stabilimento e l’impegno vincolante all'acquisto

Hera. Accordo con i sindacati, salta lo sciopero

Un "Patto del Buon Lavoro" tra Hera e le Segreterie Nazionali delle sigle sindacali (Filctem e FP Cgil, Femca, Fit e Flaei Cisl, Uiltec e Uiltrasporti Uil, Fiadel e Cisal Federenergia). Un patto, dicono da Hera, che "chiude una lunga vertenza e sancisce la nascita di una fase innovativa nelle relazioni industriali e di un modello partecipativo"

Già 1.100 le domande arrivate sulla piattaforma online per richiedere il contributo a fondo perduto previsto dal bando del progetto “Ferrara Rinasce”, destinato alle imprese attive sul territorio comunale di Ferrara che hanno dovuto rimanere chiuse durante il lockdown.

Il bando, voluto dal sindaco di Ferrara Alan Fabbri e dalla sua giunta, mette a disposizione un sostegno economico in forma di bonus da 1.000 o 500 euro non vincolati – per un totale da 1,7 milioni di euro a fondo perduto – dedicato alle piccole e medie realtà imprenditoriali operative sul territorio e chiuse durante l’emergenza sanitaria da Covid-19.

Negozianti, ristoratori, parrucchieri, estetisti, tatuatori, guide turistiche, tassisti e tutti i titolari di attività incluse tra quelle a cui questo sostegno è rivolto possono registrarsi sulla piattaforma online, gestita per il Comune di Ferrara da Sipro e che è già aperta da martedì 23 giugno. Nel primo pomeriggio di ieri (1 luglio 2020) le registrazioni sono arrivate a quota 1.420. Una volta fatta la registrazione, i titolari di negozi, attività e imprese hanno la possibilità di inserire la loro richiesta già dall’inizio di questa settimana. A fine mattinata di ieri (1 luglio 2020) le domande inoltrate dopo tre giorni di apertura sono 1.096, per un importo complessivo richiesto di 1. 042.000 euro su 1 milione e 700 mila euro messi a disposizione dal Comune. Le richieste di contributo potranno essere inoltrate fino ad esaurimento fondi entro la giornata di mercoledì 15 luglio.

Soddisfatto Stefano di Brindisi, amministratore unico Sipro: “La quantità di registrazioni e domande giunte, in così poco tempo, è conferma che è stato intercettato il fabbisogno. Ci viene espressa soddisfazione per la chiarezza e la semplicità del bando, con una piattaforma utilizzabile da tutti i dispositivi, il che significa che si è raggiunto appieno l’obiettivo di vicinanza alle imprese. Come Sipro stiamo fornendo tutto il supporto tecnico per le operazioni. Il nostro staff è a disposizione per qualsiasi necessità”.

Il contributo a fondo perduto una tantum prevede che possano chiedere un bonus da 1.000 euro i titolari di attività dei settori del commercio, servizi alla persona, somministrazione di alimenti e bevande, artigianato artistico, turismo, attività e associazioni culturali. Un bonus da 500 euro è riservato invece a quelle imprese che hanno un carico minore di spese fisse di gestione e che lavorano nel settore del commercio ambulante come titolari di concessione “decennale” in mercati settimanali o posteggi fissi (regolarmente istituiti e deliberati dall’amministrazione Comunale di Ferrara), per il commercio di fiori e piante, per i titolari di servizio di trasporto con taxi e noleggio auto nel Comune di Ferrara, per attività di guide e accompagnatori turistici e altre attività di intrattenimento e divertimento.

Per info: Sipro-Agenzia per lo Sviluppo-Ferrara, da lunedì a venerdì ore 9-13, tel. 0532 243484, pagina web https://www.siproferrara.com/incentivi/avviso-per-lerogazione-di-un-contributo-una-tantum-a-fondo-perduto-per-le-imprese-legate-al-commercio-turismo-e-servizi-alla-persona/, email sipromuove@siproferrara.com
Comunicato consultabile al link https://www.cronacacomune.ithttp://www.cronacacomune.it/notizie/39299/mille-euro-fondo-perduto-ogni-imprese-rimasta-chiusa-durante-il-lockdown.html

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com