Politica
26 Giugno 2020
Da lunedì 29 giugno inizia la fase di presentazione delle domande vere e proprie

Oltre 900 imprese registrate per i contributi del Comune

di Redazione | 3 min

Leggi anche

Cpr, il Ministero non smentisce la costruzione a Ferrara

Il Ministero dell’Interno non conferma quanto detto dal senatore Alberto Balboni sul passo indietro in merito alla costruzione di Centro di permanenza per i rimpatri a Ferrara. A mettere in imbarazzo la maggioranza è lo stesso sottosegretario del Viminale, Emanuele Prisco, in quota Fratelli d’Italia

“Diplomatic Days”: Ferrara capitale delle relazioni commerciali

Una due giorni in cui Ferrara diventerà, a tutti gli effetti, capitale delle relazioni commerciali. Nella città estense, il 7 e 8 marzo, approderanno infatti diplomatici – consoli e ambasciatori – di 27 Paesi e 5 Continenti. Non a caso il titolo dell’evento è Diplomatic Days

Darsena, poco da festeggiare

Oggi verrà inaugurata la fine degli infiniti lavori in via Darsena. Ma fermi un attimo, prima di scatenare il tripudio e la gioia, riflettiamo su cosa effettivamente stiamo celebrando. Questo progetto è frutto dell'opera dell'amministrazione precedente, datata 2016. E non dimentichiamoci dei 18 milioni di finanziamento ottenuti nel 2018

Avvelenò la madre col tè. La Corte d’Assise dispone un’altra perizia

La Corte d'Assise del tribunale di Ferrara ha disposto una nuova perizia psichiatrica su Sara Corcione, la 39enne accusata di omicidio premeditato aggravato dal vincolo di parentela per aver assassinato sua mamma, la 64enne Sonia Diolaiti, avvelenandola nel suo appartamento di via Ortigara

In due giorni è salito a più di 900 il conteggio delle aziende che si sono registrate nella piattaforma di Sipro per partecipare al bando ‘Ferrara rinasce’ per l’assegnazione di un contributo a fondo perduto, pensato dall’amministrazione comunale per contrastare gli effetti negativi del lockdown.

Il bando, lo ricordiamo, mette a disposizione un bonus da 1000 o 500 euro, non vincolati, per un totale da 1,7 milioni di euro a fondo perduto, dedicato alle piccole e medie realtà imprenditoriali operative sul territorio chiuse durante dall’emergenza sanitaria da Covid-19.

“La nostra intenzione quando abbiamo deciso di aprire questo bando era quella di aiutare, in modo concreto, le imprese del territorio, in particolare quelle che i Dpcm relativi all’emergenza da Covid 19 hanno costretto alla chiusura per più di due mesi – afferma il sindaco Alan Fabbri -. L’iniziativa è unica a livello regionale e in tutta Italia, visto che soltanto il Comune di Bari, guidato da Antonio Decaro, presidente dell’Anci Nazionale ne ha avviata una simile e la risposta, che sta arrivando così immediata dalla città ci indica che abbiamo intrapreso la strada giusta. Le realtà del nostro territorio vanno sostenute, in questo momento particolare ed economicamente molto difficile, e vanno aiutate a riprendere quota dopo la chiusura forzata. Siamo certi che a beneficiare di questa decisione sarà l’intera economia della città che, non dimentichiamolo, è un sistema economico complesso dove i destini di ogni realtà influiscono su quello di tutti”.

“Inoltre – rivendica Fabbri – abbiamo utilizzato anche il principio della semplificazione per rendere la partecipazione più semplice possibile: per partecipare è, infatti, sufficiente essere iscritti alla Camera di Commercio di Ferrara, avere meno di 9 addetti, sede legale e operativa nel Comune ed essere in regola con i contributi”.

In particolare il bando è rivolto a commercianti, ristoratori, estetisti, parrucchieri, titolari di palestre, attività ricreative, ma anche ambulanti, guide turistiche e tassisti e “invitiamo tutti a partecipare per usufruire di questa possibilità che abbiamo deciso di mettere a disposizione di tutti”, conclude Fabbri.

Per coprire l’investimento la giunta Fabbri ha scelto di utilizzare le quote relative alla sospensione dei versamenti per i mutui del Comune con la Cassa Depositi e Prestiti, come consentito dal Decreto Rilancio e la scelta è stata quella di semplificare al massimo l’accesso ai fondi.

A fronte del numero di chiamate quotidiane ricevute dall’agenzia per lo sviluppo, Sipro rassicura e riepiloga le modalità di informazione e accesso. Tre i portali: piattaforma dedicata (https://bandosipro.performer.it/), siti Comune e Sipro. Registrazione obbligatoria, a partire da martedì scorso. Domande da lunedì 29 giugno ad esaurimento (data massima stabilita 15 luglio). “La verifica delle risorse – rimarcano da Sipro – è stata fatta sulla base del numero complessivo delle aziende registrate in Camera di Commercio coi codici Ateco di riferimento. Quindi c’è ampia capienza”.

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com