Attualità
31 Agosto 2017
Il patronato Inca-Cgil offre supporto per l'avvio delle pratiche

Malattie da amianto, tempo fino al 16 settembre per la pensione

di Redazione | 1 min

Leggi anche

La Rivana sarà il quartiere del circo

La Rivana sarà al centro della riqualificazione, rigenerazione e messa in sicurezza per ospitare gli operatori dello spettacolo viaggiante, storicamente attivi e presenti da generazioni a Ferrara

“Non ci casco”. Informare per tutelare

Informare è la prima forma di tutela. Continua, all'interno delle contrade del Palio, il giro di illustrazione della campagna 'Non Ci Casco', realizzata dall'assessorato alle politiche sociali del Comune di Ferrara per fornire alla cittadinanza gli strumenti per difendersi da truffe e raggiri, fenomeni ai quali sono maggiormente esposti gli anziani

Cure palliative, oltre 16mila pazienti presi in carico in un anno

In aumento in Emilia-Romagna il numero di cure palliative (anche pediatriche) a favore dei pazienti assistiti da almeno un nodo della rete nell’anno attraverso le cure palliative domiciliari, hospice (23 strutture con oltre 300 posti a disposizione), ambulatori e ospedali

I cittadini interessati all’ottenimento della pensione di inabilità per malattie professionali connesse all’esposizione all’amianto potranno rivolgersi al patronato Inca della Cgil per ottenere supporto.

La legge di Bilancio 2017 ha previsto infatti il riconoscimento del diritto a conseguire la nuova pensione di inabilità ai soggetti affetti da malattie professionali connesse all’esposizione all’Amianto. Il decreto 31 maggio che ne è seguito, disciplina i criteri e le modalità per la concessione. I soggetti destinatari della prestazione sono i lavoratori affetti da: mesotelioma pleurico, mesotelioma pericardico, mesotelioma peritoneale, mesotelioma della tunica vaginale del testicolo, carcinoma polmonare e asbestosi riconosciuti di origine professionale. La patologia deve essere riconosciuta di origine professionale o come causa di servizio con apposita certificazione rilasciata dall’Inail o da altre pubbliche amministrazioni competenti. Per accedere alla pensione di inabilità debbono risultare versati e accreditati a favore dell’assicurato almeno cinque anni nell’arco dell’intera vita lavorativa.

Per l’anno 2017, le domande di accesso al beneficio devono essere presentate all’Inps entro e non oltre il sessantesimo giorno successivo alla data di pubblicazione del presente decreto nella Gazzetta Ufficiale. Il decreto è stato pubblicato il 18 luglio, pertanto la scadenza per la presentazione delle domande è il 16 settembre.

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com