Economia e Lavoro
7 Giugno 2015
Durante l'incontro organizzato da Sipro una riflessione sull'impatto delle nuove tecnologie su economia e pubblica amministrazione

L’agenda digitale per migliorare la competitività del territorio

di Redazione | 2 min

Leggi anche

Confcooperative. Mangolini confermato alla presidenza

All'interno del Ridotto del Teatro Comunale di Ferrara, 205 delegati, per acclamazione, hanno rieletto alla presidenza di Confcooperative Ferrara per altri 4 anni Michele Mangolini, agricoltore e presidente della cooperativa Casa Mesola. “Lavoro, comunità, futuro” il claim dell’evento e la funzione sociale della cooperazione

unnamed (18)Quale contributo può fornire l’attuazione dell’agenda digitale per aumentare l’attrattività e la competitività del territorio ferrarese? Se ne è discusso ieri, nel corso dell’iniziativa organizzata da Sipro, nell’ambito del suo quarantennale, con le testimonianze di Lepida e del Comune di Ferrara. La Regione ha messo a disposizione 26 milioni di Euro sul Por Fesr per l’infrastrutturazione in banda ultra larga per 180 aree produttive, e altri 49 milioni di Euro per l’infrastrutturazione nelle aree rurali, con l’obiettivo di aumentare del 20% la popolazione con certezza di uso della rete.

Queste risorse possono contribuire all’attuazione dell’agenda digitale: ripensando integralmente l’organizzazione della pubblica amministrazione, per ridurne i costi ma ancor più per trasformarla da freno all’economia a strumento di promozione dello sviluppo. Contestualmente, fare agenda digitale significa anche spingere le imprese e i cittadini ad adottare in modo convinto gli strumenti dell’innovazione digitale, oltre a favorire la nascita di nuove imprese incentrate sulle opportunità delle nuove tecnologie.

Per potere attuare al meglio queste azioni servono massima compartecipazione territoriale, massima attenzione normativa, massima semplificazione, massimo riuso. Il territorio ferrarese si sta già organizzando per rispondere a queste sfide. Sipro, nell’ambito dell’accordo sottoscritto con Lepida, è l’interlocutore per il territorio provinciale per la raccolta dei dati necessari alla rilevazione dei fabbisogni dei territori e delle imprese in termini di connessione, e per individuare gli strumenti di finanziamento per le azioni di infrastrutturazione e di investimenti delle imprese.

Il Comune di Ferrara, con l’Agenda digitale locale ed il tavolo Smart city, attivati con la nuova legislatura, ha avviato una serie di azioni per la città e per l’innovazione della macchina comunale, coinvolgendo anche i privati. L’assessore Serra, che ha portato i saluti dell’amministrazione del capoluogo, auspica “il massimo coordinamento territoriale per aumentare l’efficacia delle azioni da realizzare, favorendo la massima integrazione dell’utilizzo dei fondi europei, nazionali e regionali”.

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com