Cronaca
16 Ottobre 2014
La presentazione venerdì 17 ottobre a palazzo Bonacossi

Un programma per l’integrazione sociale dei cittadini stranieri

di Redazione | 2 min

Leggi anche

Carabiniere picchiato in Gad. È caccia agli aggressori

Un carabiniere del Nucleo Operativo Radiomobile di Ferrara è stato aggredito e picchiato nel pomeriggio di giovedì 29 febbraio mentre stava camminando lungo via monsignor Luigi Maverna, zona in cui ha sede l'Agenzia delle Entrate, dietro la stazione, in Gad

Avvelenò la madre col tè. La Corte d’Assise dispone un’altra perizia

La Corte d'Assise del tribunale di Ferrara ha disposto una nuova perizia psichiatrica su Sara Corcione, la 39enne accusata di omicidio premeditato aggravato dal vincolo di parentela per aver assassinato sua mamma, la 64enne Sonia Diolaiti, avvelenandola nel suo appartamento di via Ortigara

Sbanda con l’auto e abbatte il semaforo, grave un 68enne

Un uomo di 68 anni è rimasto gravemente ferito dopo essere rimasto coinvolto in un incidente stradale avvenuto all'incrocio tra via Argine Ducale e via Ippolito d'Este, poco dopo il ponte della Pace, intorno alle 14 di giovedì 29 febbraio

Getta la droga dal finestrino dopo l’alt. Ritirata la patente di guida

Altro intervento anti-droga in Gad dove, nella giornata di lunedì 26 febbraio, gli uomini della polizia locale, durante un controllo del territorio in abiti civili, nella zona di via Fortezza e viale IV Novembre, hanno sequestrato una dose presumibilmente appena venduta e ritirato la patente all'acquirente

stranieri stilizzatiL’Assessorato alla Sanità/Servizi alla Persona/Politiche familiari del Comune di Ferrara in collaborazione con l’Ufficio Alunni stranieri dell’Istituzione servizi educativi, scolastici e per le famiglie promuove la presentazione del Programma triennale 2014-2016 per l’integrazione sociale dei cittadini stranieri “Per una comunità interculturale”, approvato dalla Regione Emilia Romagna nell’aprile scorso. La presentazione si terrà venerdì 17 ottobre alle 14.45 a palazzo Bonacossi (via Cisterna del Follo, 5).

Interverranno l’Assessora regionale alle Politiche Sociali e Andrea Facchini del Servizio politiche per l’accoglienza e integrazione sociale della Regione ER che presenteranno dimensioni politiche e nuove direttrici di intervento per l’inclusione sociale dei migranti in questa regione.

L’assessora alla Sanità e Servizi alla Persona e Politiche familiari del Comune di Ferrara e la direttrice pedagogica della Istituzione comunale servizi educativi scolastici e per le famiglie Donatella Mauro si soffermeranno sulle politiche sociali ed educative per i migranti e sul raccordo tra politiche locali e indicazioni regionali.

Interverrà inoltre Federico Tsucalas, coordinatore del Centro servizi integrati per l’immigrazione, che delineerà gli strumenti di governance e di intervento di cui i Comuni della provincia di Ferrara si sono in questi anni dotati per gestire i fenomeni migratori e per lo sviluppo di politiche dell’accoglienza e dell’inclusione.

Infine il contributo dell’Università di Ferrara (Giuseppe Scandurra, Caterina Satta, Ferdinando Fava) offrirà un primo spaccato della ricerca Prin in corso “Politiche di inclusione sociale dei migranti nei piccoli comuni della provincia di Ferrara” che indaga le declinazioni locali delle politiche regionali sull’immigrazione e le interpretazioni, rappresentazioni e azioni degli attori sociali coinvolti.

Il programma triennale, strumento trasversale previsto dalla legge regionale 5 del 2004 sull’immigrazione, nel triennio 2014-2016 punta a quattro “obiettivi strategici”: inclusione, equità e diritti, cittadinanza, antidiscriminazione.

I quattro “obiettivi strategici” pongono al centro delle programmazioni di settore il tema di una società – quella dell’Emilia-Romagna – già multietnica a tutti gli effetti, con un fenomeno migratorio stabilizzato, che vede al suo interno persone provenienti da oltre 170 Paesi differenti.

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com