ven 19 Mag 2017 - 1172 visite
Stampa

Semplici si gode la vittoria del campionato: “E’ la ciliegina sulla torta”

Un emozionato Walter Mattioli dedica tutti ai tifosi: "Che gioia vederli felici"

di Andrea Mainardi
E’ una festa davvero perfetta quella che ha avuto luogo al ‘Paolo Mazza’ con la premiazione della Spal vincitrice del campionato di serie B. Impensabile fino a pochi mesi fa anche solo immaginare tutto questo che oggi è una bellissima realtà. Il primo a godersi questa meritata festa è il patron Simone Colombarini: “Ci tenevamo a chiudere bene per conquistare il primo posto e salutare i nostri tifosi con una vittoria. E’ difficile pensare alla cavalcata che è stata, adesso i giocatori si riposeranno mentre noi da domani siamo già al lavoro per perfezionare il progetto dei lavori allo stadio. Siamo già avanti con le assegnazioni dei lavori, decideremo poi su eventuali ulteriori prelazioni o eventuali biglietti garantiti per il prossimo anno”.
E’ percorso partito da lontano, che si è completato nel migliore dei modi per la soddisfazione del presidente Walter Mattioli: “Ai ragazzi martedì avevo detto di vincere ed è andata come speravo. Abbiamo avuto una splendida festa conquistando anche un trofeo. Vedere tanti tifosi commossi è felici è quello che mi gratifica di più. Già domani dalla 8 iniziamo a lavorare per il prossimo anno ed a parlare con i nostri giocatori. Quando ho capito che potevamo andare in A? Dopo il pareggio con la Lazio in ritiro (ride ndr) “.
Una ciliegina sulla torta, la vittoria di oggi, che riempie di orgoglio anche mister Leonardo Semplici: “E’ stata la chiusura giusta, abbiamo fatto la nostra partita con coloro che avevano giocato meno ed erano più freschi. E’ merito di tutti, dal mio arrivo abbiamo fatto scelte precise basate sulla moralità  e questo aspetto caratteriale ha fatto la differenza. Oggi era giusto far esordire tutti, come Silvestri, che è stato straordinario ed esemplare quest’anno. Quest’annata è volata, mi sembra davvero impossibile e ci metterò qualche giorno a rendermene conto. Ho una gran voglia di urlare per togliermi di dosso questa tensione”.
Dopo essere arrivato a gennaio, ha esordito oggi Giacomo Poluzzi: “E’ una grande emozione arrivare in serie B e giocare. Nel riscaldamento c’era un pò di tensione da parte mia ma sono contento di aver contribuito. Ancora non ci siamo resi conto di cosa abbiamo fatto ma ci faremo trovare pronti consapevoli delle nostre capacità”.
Tommaso Silvestri è uno dei simboli di questa Spal che lui ha vissuto dalla Lega Pro alla A. Pochi minuti in campo per lui ma tantissimo lavoro e disponibilità: “Dobbiamo prendere atto di ciò che abbiamo fatto, hanno contribuito tutti ed è giusto festeggiare. Merito alla società che da poco tempo ha compiuto qualcosa di straordinario. Credo di aver avuto la maturità quest’anno di anteporre il gruppo all’io. Ringrazio il mister per i complimenti, l’essere professionista fà si che quello che di buono fai ti torni indietro. Sono orgoglioso di aver aiutato i miei compagni a rendere sempre al meglio in allenamento”.
La giusto chiusura del cerchio è per Gianmarco Zigoni, che raggiunge la doppia cifra di gol con undici marcature stagionali: “Ci tenevo, arriviamo in A dopo due stagioni incredibili e spero che la Spal mi tenga. Sul primo gol il mio cross ha ingannato il portiere che si aspettava una palla in mezzo, mentre nel secondo sono stato fortunato. Arrivare primi è una grande gioia dato che volevamo chiudere al meglio”.
Stampa

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi