mer 15 Feb 2017 - 4734 visite
Stampa

Il ‘vescovo dei migranti’ a Ferrara al posto di Negri

Papa Bergoglio ha nominato mons. Giancarlo Perego alla guida della diocesi

Mons. Giancarlo Perego

Mons. Giancarlo Perego (foto da migrantestoscana.it)

Sarà mons. Giancarlo Perego, sacerdote cremonese, il successore di Luigi Negri alla guida della diocesi di Ferrara e Comacchio. Il nome dell’attuale direttore della pastorale per i migranti nella conferenza episcopale italiana sarebbe stato caldeggiato – affermava qualche settimana fa Sandro Magister sull’Espresso – sia dal segretario generale della Cei Nunzio Galantino, sia dall’ex direttore della Caritas di Bologna Giovanni Nicolini.

Con questa nomina Papa Bergoglio continua sulla strada dei “preti di strada”, come Matteo Zuppi a Bologna e Corrado Lorefice a Palermo. Proprio due dei nomi invisi all’ormai ex arcivescovo di Ferrara, che – secondo le parole “intercettate” in treno dal giornalista Loris Mazzetti e pubblicate dal “Fatto” –  definì quelle nomine “uno scandalo”.

Perego, quantomeno da curriculum, si pone in netta controtendenza rispetto all’esponente di Comunione e Liberazione, giunto alla soglia dei 75 anni, l’età canonica della pensione. Nato a Vailate il 25 novembre 1960, Perego è stato ordinato sacerdote il 23 giugno 1984. La sua prima messa l’ha celebrata ad Agnadello dove la famiglia ha sempre risieduto.

Dal 1984 al 1992 è stato vicario nella comunità dei “Santi Nazario e Celso” in S. Giuseppe al Cambonino (Cremona). Dal 1993 al 1994 è stato segretario del vescovo Giulio Nicolini, mentre dal 1996 al 2002 ha ricoperto il ruolo di insegnante presso il seminario diocesano, sempre a Cremona. Dal 1997 al 2002 è stato, sempre a livello diocesano, direttore della Caritas, assistente del Meic (Movimento Ecclesiale per l’Impegno Culturale) e della Fuci (Federazione Universitari Cattolici Italiani).

Nel 2002 è stato chiamato a Roma per assumere, presso la Caritas Italiana, alcuni importanti incarichi che hanno trovato coronamento, nel 2006, con la nomina a responsabile del Centro studi e Archivio storico di Caritas Italiana.

Dall11 novembre 2009 è direttore generale della Fondazione Migrantes e dal settembre 2012 Consultore del Pontificio Consiglio della pastorale per i migranti e gli itineranti.

Laureato in teologia dogmatica a Roma e licenziato in teologia sistematica a Milano insegna dal 2006 teologia dogmatica presso la Lumsa (Libera Università Maria Ss. Assunta) di Roma.

La nomina di Perego verrà ufficializzata oggi (mercoledì) a Cremona, nel corso di una conferenza stampa alle 12.

Stampa

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi