gio 18 Giu 2015 - 597 visite
Stampa

Annullata la condanna di Errani

La Cassazione ha rinviato gli atti al giudice di secondo grado per un nuovo processo

erraniLa Cassazione ha annullato la sentenza di condanna a un anno per falso ideologico comminata a Vasco Errani dalla Corte di Appello di Bologna e ha rinviato gli atti al giudice di secondo grado per un nuovo processo per la vicenda Terremerse, che partirà a questo punto dall’assoluzione ottenuta in primo grado. Stesso discorso anche per i coimputati Filomena Terzini e Valtiero Mazzotti, dipendenti regionali condannati a un anno e due mesi per falso ideologico e favoreggiamento.

In sede di requisitoria il pg Aurelio Galasso aveva chiesto l’assoluzione per il tre volte presidente della Regione, che si dimise proprio in seguito alla condanna, sostenendo che la sentenza di secondo grado “faceva una lettura ‘politica’ degli atti e poggia su argomenti del tutto fallaci”.

“Oggi è un bel giorno per me – scrive Errani sulla sua pagina facebook -. Si è ristabilita la verità che aveva pronunciato il giudizio di primo grado e si ricomincia da lì con serenità e fiducia. Ringrazio le tante persone che in questi mesi mi sono state vicine confermandomi la loro stima. E’ stato un anno difficilissimo, molto doloroso prima di tutto sul piano umano ed ho pagato un prezzo altissimo, ma non ho sassolini nelle scarpe da togliermi e non ho rimpianti. Sono orgoglioso per come ho servito negli anni la cosa pubblica e la Regione Emilia-Romagna e lo sono ancora di più per avere, nel momento più difficile della mia vita politica, messo il rispetto e l’onore delle istituzioni avanti ad ogni altra ragione. Per me questo è un valore irrinunciabile che si deve ai cittadini e che non può mai venire meno”.

L’annullamento è “una bella notizia” anche per Paolo Calvano, segretario regionale del Pd: “Un passaggio importante e molto significativo. Siamo fiduciosi dell’operato della magistratura e ulteriormente convinti della correttezza del comportamento di Errani”.

Di tutt’altro avviso il Movimento 5 Stelle regionale, che si stupisce del fatto che “il pg della Cassazione abbia bollato come ‘politico’ il giudizio in Appello. Sorprende che sia proprio un esponente della magistratura ad accusare i suoi colleghi di aver utilizzato la giustizia per fini esclusivamente politici. Parole, a nostro avviso, molto gravi perché rischiano di gettare un’ombra di sospetto anche su tutte le altre sentenze. Inoltre stupisce anche il fatto che il pg della Cassazione liquidi l’operato di Errani sulla vicenda Terremerse come un innocuo tentativo di ribattere a un articolo di un quotidiano”. In attesa del nuovo processo arriva già una ‘condanna definitiva’ dal M5S: “almeno dal punto di vista politico, sappiamo già da molto tempo che la vicenda Terremerse ha rappresentato una pagina torbida del regno dell’ex presidente Vasco Errani”.

Stampa
  • oltre il buonsenso

    Come da prassi. Certi intoccabili o lo sono o non lo sono. E questi lo sono si. Chissà se arriveremo a sapere il perché fu dato quel milione di euro. Chissà…

  • FiveSeven

    Come volevasi dimostrare.
    …Siamo fiduciosi dell’operato della magistratura….così disse calvano…
    Peccato che a essere fiduciosi siano sempre gli stessi.
     

  • ergatto

    CVD !

  • Ian Smith

    Annullata CON RINVIO… Si vedrà…

  • Achille Lauro

    Dimenticanze puramente volute

    http://www.estense.com/?p=382521

  • Ritardo

    I processi si fanno in tribunale, non in TV o sui giornali o al bar, alla fine si vedrà, anche a chiedere intelligentemente scusa. 

  • Gianni V.

    A questo punto potevano evitare di farci spendere iter processuale lo si sapeva che sarebbe stato assolto. Se fosse stato Berlusconi lo avrebbero processato 7 volte e qualcosa sarebbero riusciti ad appioppargli. I rossi sono intoccabili ,ma sta arrivando il loro turno.

  • Emilio Lepido

    Contro “questi” non passa niente!! Sono “politiche” le sentenze che li condannano, ed “imparziali” quelle che li assolvono; guarda un po’!! Ora non resta che rendere all’Imperatore Vasco, che fu alla guida della Cina d’Italia (senza offesa per i cinesi!…) per un’era geologica, il trono cui Egli aveva spontaneamente rinunciato in attesa che giudici “imparziali” (vedi sopra) si pronunciassero!! Vedremo come andrà a finire con le inchieste di Mafia Capitale e i relativi intrecci tra potere politico e coop rosse: troveranno il modo d’insabbiare tutto; sono pronto a giurarci!!!

  • Aygor

    Na semplice botta di ehmm… Errani è innocente come io sono capitan America, come dice un detto ebraico “cane non mangia cane”.

  • Gagio

    negli anni 70 per scardinare il potere dello stato, i compagni si dividevano per due strade, la prima seguiva il percorso della lotta armata e si constituivano in gruppi terroristici, la seconda strada invece era quella formata da chi cercava di occupare posti di potere, come tribunali, scuole, banche, e posti istituzionali ecc.ecc. Questo e’ il motivo per cui una certa minoranza di sinistra, e’ riuscita nei decenni ad imporsi nel paese, e a lavorare per demolire avversari politici scomodi, o plasmare le menti dei giovani nelle scuole e nelle universita’. Oggi una minoranza di sinistra, sta’ permettendo una invasione straniera nel nostro paese, invasione che ci portera’ all’autodistruzione.

  • Cittadino

    Ciascuno può dire ciò che vuole, ma rimangono due fatti, molto gravi: che il limite tra finire sotto processo o non finire sotto processo è molto esile, e che , di destra o sinistra che siano, è molto più facile per una certa classe sociale venirne fuori col tempo. In ogni caso i cittadini pagano queste storture, prima durante e dopo. Se non si hanno imputazioni certe non si va sotto processo: sono soldi e lavoro sprecato.

  • obes

    @oltre il buonsenso. mettiti sereno se c’era qualcosa sarebbe venuta fuori di certo non aspettavano altro ,ma se non c’erano prove non e’ che puoi condannare la gente a prescindere. non dimenticarti mai che  di persone con quella morale e carisma che teneva al futuro della regione e ai suoi cittadini non ne vedrai mai piu’.e se ha affidato certi incarichi al fratello vuol dire che si fidavo e aggiungo meglio al fratello che alle mafie come certa politica ci aveva abituato nel ventennio scorso

  • Max, il vecchio Max

    Piano a dire che sia innocente…. Io leggo che il processo va rifatto (con spese a carico della comunità, si intende…)!

  • manonmidire

    Se fosse stato un governatore della lega o del centrodestra i compagni avrebbero richiesto il ripristino della pena di morte, ma quando si tratta di uno di loro…è innocente a prescindere!!!Però hanno ragione loro, finchè le pecore continueranno a votarli, potranno fare tutto quello che vogliono e rimanere impuniti…vedi Roma

  • alessandro

    avevate dei dubbi??? certa gente intoccabile….

  • http://giovannibellolemieopinioni Giovanni Bello

    Concordo con il Movimento Cinque Stelle nel criticare il Procuratore Generale della Cassazione,per la sua,arbitraria, tesi a favore dell’ex Presidente della Regione Emilia Romagna,Vasco Errani,e spero che nel nuovo processo, il suddetto Vasco Errani venga,giustamente,condannato.Vasco Errani,infine,violò la legge 2 luglio 2004,numero 165 che vieta la candidatura,per tre volte consecutive,all’elezione di Presidente di Regione.Giovanni Bello.Residente a Cerreto d’Esi,in provincia di Ancona.

  • Emilio Lepido

    @obes – quella “certa politica” messa in atto anche dalle sinistre, che in “quel” ventennio ha governato 11 anni! E allora altro che fratelli; erano cugini, nipoti, figli, mariti, mogli, amici e amici degli amici, a dividersi la torta, come da loro tradizione, ovvero il nepotismo eletto a sistema di potere!!

  • terre paludose

    Molto bravo fu l’avvocato del presidente della regione: la scelta del rito abbreviato ha messo il suo cliente al sicuro da approfondimenti dell’indagine giudiziaria. Ha accettato le prove fino ad allora raccolte e, avvalendosi della facoltà dell’udienza a porte chiuse, nessuno può sapere -al di là del verbale- ciò che si sono detti avvocati e giudici. Temo che anche il nuovo processo di appello si svolga sulla base di quanto raccolto … e poi arriva la prescrizione e tutti a casa.

  • Emilio Lepido

    “hanno” governato, pardon…

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi