Gio 8 Dic 2022 - 73 visite
Stampa

Pallamano, la Securfox perde a Padova e tiene aperta la corsa alle finali di Coppa Italia

Non è andata come si sperava. La Securfox ‘inciampa’ a Padova e deve rimandare – rischiando qualcosa – la certezza di un pass per le prossime finali di Coppa Italia 2023. Un match molto ben giocato nella prima frazione di gioco, compromesso nella ripresa nel quale a causa della stanchezza.

Coach Carlos Britos opta per uno starting seven composto da Elisa Ferrari fra i pali, Marijana Tanic, Stefani Petrova e Sandra Radovic sugli esterni, capitan Soglietti e Chiara Ferrara in ala e Fernanda Marrochi a completare.

Petrova apre le danze per lo 0-1 che ‘rompe il ghiaccio’. All’11’ il primo break della partita: Soglietti e Radovic permettono l’allungo della Securfox sul 6-8. Il time out di Padova ribalta l’incedere e permette il controsorpasso sul 9-8 col rigore di Carelle Djiogap. Anche coach Britos chiama time out e, nella partita a scacchi con coach Abderrahman, si riporta in vantaggio con un controparziale di 0-4 chiuso dalla precisa conclusione di Lo Biundo sul primo palo al 26′.

Negli ultimi 4 minuti Ferrara si complica la vita permettendo alle locali di rientrare sino al 12-13 che interrompe le ostilità.

Nella ripresa il ritmo, e anche la precisione al tiro, calano vertiginosamente. Al 45′ Barresi mette il +2 per Padova (19-17): è un sinistro presagio che inceppa ulteriormente l’attacco di una Securfox che appare stanca e lentamente ma progressivamente perde contatto. Tanic segna il -3 in contropiede (23-20 al 54′) ma Serena Eghianruwa ristabilisce, poco più tardi, il +4 veneto. I due errori al tiro nelle azioni successive chiudono il match (27-22 finale).

Padova festeggia per due punti pesanti e si rimette prepotentemente in corsa per un posto nelle finali di Coppa Italia.

Sarà tutto deciso nei prossimi 60′: tre compagini, Ferrara, Padova e Prato per due soli pass per le finals di Coppa Italia. Le emiliane ospiteranno Salerno al ‘Boschetto’, mentre le altre competitor se la vedranno, rispettivamente, in casa di Erice e di Bressanone.

TABELLINO
Cellini Padova vs Securfox Ariosto Ferrara 27-22 (12-13)
Padova: Y. Djiogap, C. Djiogap 11, Barresi 2, B. Eghianruwa 6, Zannoni, V. Djiogap 3, Broch,
Meneghini 3, Prela, S. Eghianruwa 2, Enabulele, Bozza, Ennemoser, Griggio. All. Abderrahman

Securfox Ferrara: Ferrari, Ferrara 1, Pavanini, Manfredini, Tanic 5, Janni, Vitale, Lo Biundo 1, Marrochi 1, Angelini, Ottani, Soglietti 6, Petrova 4, Radovic 4.  All. Britos

CLASSIFICA SERIE A1F: Pontinia 18, Salerno 17, Erice 16, Brixen 13, Cassano Magnago 12, Casalgrande 10, Securfox Ariosto Ferrara 10, Padova 9, Prato 8, Mezzocorona 3, Mestrino 2, Teramo 2.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 17 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa