Gio 8 Dic 2022 - 433 visite
Stampa

La coop Integrazione Lavoro premiata con le 5W, il rating più alto al “Welfare Index Pmi”

A ritirare il premio la vice presidente Eleonora Mota: “Ottenere le 5W è per il nostro lavoro un riconoscimento e uno stimolo a fare sempre meglio”

Eleonora Mota (la terza da sx) riceve il premio 5W

Un anno speciale per la cooperativa sociale “Integrazione lavoro” che ha la sua sede operativa a Baura. Al 30esimo anno di età, la cooperativa ferrarese, aderente a Confcooperative Ferrara, è stata premiata – ieri a Roma – con le 5W, ossia il rating più alto per l’impatto sociale per il Paese.

Oltre 6.500 le imprese che hanno partecipato alla settima edizione di Welfare Index Pmi, provenienti da tutta Italia, di tutte le dimensioni, tutti i settori produttivi a rappresentare lo stato del welfare nelle piccole e medie imprese italiane.

“Il riconoscimento ottenuto – dice la vice presidente della Cooperativa Eleonora Mota che ha ritirato il premio – ci sprona a continuare il lavoro sulle azioni di welfare, perseguendo la mission che deve partire dall’ascolto dei bisogni dei soci e dei lavoratori per essere seguita da una efficace programmazione degli interventi e dei sostegni possibili”. Continua la Mota: “È un grosso sforzo soprattutto per le piccole/medie realtà, ma è un lavoro produce risultati virtuosi e di forte impatto in primis sulla qualità della vita delle persone che lavorano, aumentando il senso di appartenenza alla Cooperativa”.

“Oggi il welfare aziendale ha raggiunto un alto livello di maturità e continua a crescere la consapevolezza del ruolo sociale nelle Pmi: oltre il 68% delle piccole e medie imprese italiane ha superato il livello base di welfare aziendale. Raddoppia inoltre il numero di PMI con livello molto alto e alto, passando dal 10,3% del 2016 al 24,7% del 2022. Oggi il welfare aziendale non è più solo appannaggio delle grandi imprese, ma anche delle microimprese. La quota di imprese con livello elevato di welfare e massima (70,7% nel 2022 vs 64,1% nel 2017) tra quelle con oltre 250 addetti e molto rilevante (66,8% vs 59,8% nel 2017) nelle Pmi tra 101 e 250 addetti. Raddoppiano le microimprese (da 6 a 9 addetti) con un livello elevato di welfare che passano dal 7,7% del 2017 al 15,1% del 2022. L’incremento e dovuto in buona parte alla semplificazione delle normative e alle risorse pubbliche stanziate per la protezione sociale, incoraggiando le aziende, anche le più piccole, a impegnarsi a propria volta a sostegno delle famiglie”.

“E’ una soddisfazione grande per la nostra realtà – afferma il presidente di Integrazione Lavoro Nicola Folletti – rappresenta per noi il vero valore che la Cooperativa porta con sè: le persone che ci lavorano e che la vivono quotidianamente, una famiglia che voglio ringraziare nuovamente per questo che è premio per tutti”. Attualmente la Cooperativa Integrazione Lavoro conta oltre 80 soci, di cui 38 lavoratori (e di questi oltre il 40% è svantaggiato), e raggiunge ogni anno complessivamente 1.200 persone nelle proprie attività di informazione e consulenza, accompagnamento sociale, accoglienza e inserimento lavorativo, in cui rientrano anche le centinaia di persone che frequentano gli eventi presso il Fienile di Baura.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 17 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa