Gio 29 Set 2022 - 189 visite
Stampa

Consegnato un ecocardiografo alla Casa della Salute/Comunità di Portomaggiore

Siglata la convenzione tra Associazione Cardio Trapiantati e Ausl per il comodato d’uso

Portomaggiore. Nuova collaborazione tra l’Azienda Usl di Ferrara e l’Associazione Cardio Trapiantati Italiani (Acti) sezione “Stefano Frighi” di Portomaggiore per implementare i servizi di specialistica ambulatoriale di Cardiologia alla Casa della Salute/Comunità di Portomaggiore.

È stata infatti siglata una convenzione per il comodato d’uso gratuito, per la durata di dieci anni, di un ecocardiografo presso l’ambulatorio di Cardiologia della Casa della Salute/Comunità portuense in via De Amicis n. 22.

Un’apparecchiatura importante a supporto dell’attività cardiologica: questo strumento, finora utilizzato unicamente a beneficio degli associati Acti, viene ora condiviso con l’Ausl e rappresenta un valore aggiunto per l’offerta sanitaria a disposizione di tutti i cittadini.

La cerimonia di consegna dell’ecocardiografo si è tenuta ieri, mercoledì 28 settembre, alla presenza del sindaco del Comune di Portomaggiore Dario Bernardi, del direttore del Distretto Sud Est Roberto Bentivegna, del presidente Associazione Cardio Trapiantati Italiani (Acti) sezione “Stefano Frighi” di Portomaggiore Mirco Guernieri, della dirigente della Direzione Infermieristica e Tecnica Distretto Sud Est Federica Borghesi e di Michela Trapella, responsabile organizzativa della Casa della Salute di Portomaggiore. Presenti anche diversi associati Acti e il medico Ahmad Kamal Al Yassini.

Oggi è una bellissima giornata in cui diamo merito al valore di una associazione che lavora gettando il cuore oltre l’ostacolo e che, quando ha avuto necessità di dotarsi di un’attrezzatura per le visite, ha deciso di metterla a disposizione della comunità per potenziare i servizi della Casa della Salute” dichiara il sindaco Bernardi.

Portomaggiore rappresenta un paradigma per la collaborazione tra istituzioni e associazionismo – conferma il direttore del Distretto Sud Est Bentivegna -: creare questi sodalizi è una componente fondamentale e, in questo caso, ci consente di ampliare l’offerta dell’agenda per aumentare le prestazioni di ecocardio”. Un “grande e sentito ringraziamento al volontariato” condiviso anche da Borghesi e Trapella.

È lo spirito di collaborazione che portiamo avanti in ricordo del compianto dottor Libero Mazzini, che si fece promotore della raccolta del primo ecodoppler” evidenzia il presidente Guernieri.

Cosa stabilisce la convenzione per il comodato d’uso

L’accordo è stato sottoscritto da Mirco Guernieri, presidente dell’Associazione Cardio Trapiantati Italiani (Acti) sezione “Stefano Frighi” di Portomaggiore, e la Direzione dell’Azienda sanitaria.

L’associazione mette il suo “eco-color-doppler” – acquisito grazie alle donazioni di associati e cittadini e al contributo da parte del Comune di Portomaggiorea disposizione anche dei medici cardiologi e di altro personale qualificato in servizio presso l’Ausl, affinché lo utilizzino nell’ambito dell’attività ambulatoriale svolta presso i locali della Casa della Salute di Portomaggiore.

Un giorno a settimana (il mercoledì) sarà dedicato esclusivamente ai soci Acti, nell’ambito dell’attività di monitoraggio periodica svolta nell’interesse dei propri associati, mentre il resto della settimana l’apparecchiatura sarà a disposizione del personale sanitario qualificato Ausl nell’ambito dell’ordinaria attività clinica.

A cosa serve l’ecocardiografo

L’ecocardiogramma (detta anche ecocardiografia o ecografia del cuore) è un esame fondamentale per la diagnosi e la valutazione emodinamica della maggior parte delle cardiopatie. Si tratta di un test indolore e non invasivo che, grazie all’utilizzo del sistema a ultrasuoni per creare immagini in movimento, permette di verificare la struttura del cuore, di analizzare il flusso sanguigno e di valutare le condizioni degli atri, valvole e dei ventricoli. Uno strumento preziosissimo per la diagnosi e il monitoraggio delle malattie cardiache.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 17 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa