Dom 25 Set 2022 - 3306 visite
Stampa

“E se un bambino si traveste da elefante?”

Davanti alla scuola Poledrelli appare la ‘risposta’ ai manifesti dalla campagna “stopgender” promossa dall'associazione Pro Vita e Famiglia

“E se un bambino si traveste da elevante gli crescerà davvero la proboscide?”. È la domanda, accompagna dal disegno di un elefantino colorato, che pone un piccolo cartello apposto sopra i manifesti della campagna “stopgender” promossa dall’associazione Pro Vita e Famiglia a Ferrara, come in altre città, e che non poche polemiche ha generato.

I manifesti, con relativa risposta, appaiono in un luogo sensibile: proprio davanti alle scuole Poledrelli. “Siamo tutt* liber* di esprimere chi siamo, cosa preferiamo come ci sentiamo, riconoscendo la libertà dell’altr* e rispettando la legge!”, è scritto in un altro foglio, mentre un terzo richiama proprio la legge che vieta l’affissione di pubblicità discriminatori.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 17 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa