Ven 23 Set 2022 - 302 visite
Stampa

Bergamini (Lega) chiama gli elettori al voto: “Saranno anni difficili, chiediamo il vostro sostegno”

Il candidato leghista ha chiuso la propria campagna elettorale: "Siamo vicini alle necessità dei territori. Bisogna prendere provvedimenti immediati e lo faremo appena saremo al Governo"

di Lucia Bianchini

Conclude una campagna elettorale che definisce “breve ma intensa” la Lega di Ferrara, con gli ultimi inviti al voto di Fabio Bergamini e Davide Bergamini, capolista nel Collegio proporzionale di Ferrara, Ravenna, Rimini, Forlì Cesena, per la Camera dei Deputati.

“I cittadini chiedono – spiega Fabio Bergamini – che la politica si renda conto dei rischi che affronteremo in un inverno che ricorderemo per sempre, vediamo già che le spese per l’energia sono insostenibili. La Lega, a differenza degli altri partiti, ha chiesto uno spostamento finanziario importante, che faremo appena saremo al Governo, l’aria è buona e siamo sicuri di vincere. Da consigliere regionale devo sottolineare poi che la sanità post Covid non funziona, anche se Bonaccini dice che è la migliore d’Italia, mi preoccupa pensare a quale sia la situazione delle altre, un servizio che ci mette 6 mesi a darti una risposta è inefficiente. È una responsabilità regionale ma credo che a livello nazionale si possa fare tanto”.

Davide Bergamini si concentra invece sul problema dell’agricoltura e dei settori produttivi: “Vorremmo fare il punto delle istanze raccolte in questo mese, soprattutto dal comparto agricolo e produttivo, con problematiche che stanno aumentando di giorno in giorno. Come forza politica abbiamo chiesto da subito un intervento di 30 miliardi per far fronte al caro energia, che colpisce famiglie, imprese e potrebbe veramente causare un’emorragia del sistema in pochi mesi”.

“Come Lega – prosegue il candidato – siamo vicini alle necessità dei territori, le imprese, la storicità del nostro Paese e delle nostre aziende, bisogna prendere provvedimenti immediati e lo faremo appena saremo al Governo. Se i sondaggi si confermeranno al voto avremo la possibilità di
governare il paese per cinque anni, cosa che in Italia manca e che ci ha penalizzato rispetto all’Europa. Abbiamo vissuto una serie di governi di larghe intese che non hanno permesso alle forze politiche di fare le riforme che avevano in programma”.

È tempo, secondo Bergamini di “un centrodestra forte, in cui la Lega sarà un partito di riferimento. Penso che avremo più voti dei sondaggi, perché siamo un partito territoriale, che ascolta le esigenze delle persone, ed è quello che continueremo a fare dal 26 settembre in poi, porteremo a Roma le istanze del territorio. È un collegio vasto, ho cercato di raccogliere istanze in Romagna, molto simili alle nostre“.

Problemi riscontrati da Bergamini sono la pesante fiscalità, il caro energia e la difficoltà nel trovare manodopera, la cui ‘colpa’ è data, oltre alla mancanza di specializzazione, al reddito di cittadinanza, che “ha costretto – prosegue il candidato – molte aziende a fare decisioni alternative per avere manodopera. Pensiamo che il reddito sia da rivedere, è sbagliato poi parlare di reddito, che è denaro che deriva dal lavoro, un sussidio va a chi ha disabilità, fragilità e non sia abile al lavoro, trovo assurdo pagare persone giovani che possono andare a lavorare per stare sul divano, va rivisto cambiando il concetto”, poi ‘quota 41’, che andrebbe a sostituire la legge Fornero sulle pensioni.

Saranno anni difficili – conclude Davide Bergamini – e un percorso non facile, ma ci metteremo tutto l’impegno e chiediamo il sostegno forte degli elettori”.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 17 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa