Ven 19 Ago 2022 - 131 visite
Stampa

Tournée in Sicilia per l’Orchestra Città di Ferrara

La compagine di 47 elementi sarà a Taormina venerdì 19 agosto per La traviata di Giuseppe Verdi, diretta da Francesco Di Mauro

L’Orchestra Città di Ferrara, per la prima volta, si esibisce in Sicilia. La compagine di 47 elementi sarà a Taormina venerdì 19 agosto per La traviata di Giuseppe Verdi, diretta da Francesco Di Mauro, sovrintendente della Fondazione Orchestra Sinfonica Siciliana di Palermo.

La traviata non è che il primo titolo che vede la collaborazione dell’orchestra: seguirà infatti, il 21 agosto, l’opera Aida, sempre al Teatro Antico di Taormina, diretta da Alessandra Pipitone, che sarà poi eseguita in replica il 24 agosto al Teatro Valle dei Templi – Piano San Gregorio di Agrigento, e il 26 e il 27 agosto all’Anfiteatro Villa a Mare di Terrasini. La regia di entrambe le opere è firmata da Salvo Dolce.

Nata nel 1992 con il sostegno di Claudio Abbado attraverso un innovativo progetto di collaborazione con i musicisti della Chamber Orchestra of Europe, l’Orchestra Città di Ferrara ha sede al Teatro Comunale di Ferrara. La sinergia tra queste ultime due istituzioni è stata avvalorata lo scorso ottobre anche da una convenzione con lo scopo di progettare e realizzare insieme eventi musicali. Ora, per la prima volta, l’orchestra si esibirà all’interno del Sicilia Classica Festival, manifestazione diretta da Nuccio Anselmo nata con lo scopo di diffondere la cultura musicale e letteraria italiana attraverso l’Opera e grandi eventi musicali.

“Siamo molto lieti di aver accettato questo invito – dichiara Giorgio Ferroci, presidente dell’Orchestra Città di Ferrara – è la prima volta che ci esibiamo in Sicilia, e sicuramente coglieremo anche l’occasione di portare un po’ di Ferrara nell’isola, con l’auspicio che la nostra presenza sia solo l’inizio di una serie di nuove collaborazioni tra la nostra città e altre importanti istituzioni musicali italiane”.

“Nell’ottica di produrre e portare fuori da Ferrara, in Italia e all’estero, nostre produzioni originali – spiega il direttore artistico dell’Abbado, Marcello Corvino – un tassello fondamentale è stata la convenzione con l’Orchestra Città di Ferrara. Abbiamo puntato su essa per realizzare i nostri progetti, e ora è un vero piacere constatare i risultati di questa politica culturale e imprenditoriale, che offrono anche nuove opportunità ai nostri collaboratori”.

Nel cast della Traviata spiccano il soprano palermitano Desirée Rancatore, nel ruolo di Violetta Valery, e il tenore napoletano Alessandro Scotto Di Luzio nel ruolo di Alfredo Germont. Il barone Douphol sarà interpretato da Gianluca Failla, che ha debuttato a Ferrara nel ruolo di Don Giovanni (una produzione della Fondazione Teatro Comunale di Ferrara) e che il 7 e l’8 ottobre sarà a Daegu in Corea del Sud. Per Aida i protagonisti saranno interpretati dal soprano Natasa Kàtai (Aida) e dal tenore Alberto Profeta (Radamès). Coreografie di Stefania Cotroneo, light design di Gabriele Circo, costumi di Fabrizio Buttiglieri e Sartoria Pipi, allestimento scenico a cura de La Bottega Fantastica.

 

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 17 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa