Gio 11 Ago 2022 - 2378 visite
Stampa

Rischio Tari più cara per single e coppie. Il Pd: “Ma in molti non lo sanno”

La rimodulazione delle tariffe comporta una riduzione dei conferimenti annuali che non è stata comunicata: i dem chiedono alla Giunta come verranno informati i cittadini

Per alcune famiglie la bolletta Tari potrebbe essere più salata, ma ancora non lo sanno. Per questo il Pd, con un’interrogazione, chiede alla giunta in quale modo intenda comunicare alla cittadinanza le modifiche al regolamento sul conferimento dei rifiuti per evitare che incappino in brutte sorprese.

Una comunicazione che l’assessore all’Ambiente Alessandro Balboni aveva già preannunciato il 27 luglio in Consiglio comunale, parlando di “modalità innovative” a partire da settembre. La consigliera Caterina Ferri e il capogruppo Pd Francesco Colaiacovo ora chiedono quali “siano le modalità di comunicazione che la Giunta sta predisponendo per evitare che i ferraresi spendano di più per la tariffa dei rifiuti, ignorando legittimamente dei nuovi parametri degli svuotamenti” e “se sia stato chiesto ad Hera di prevedere una comunicazione efficace e chiara, che vada oltre le informazioni contenute in bolletta”.

Il nodo è che, dall’informativa dello stesso Balboni sulla rimodulazione della quota fissa a vantaggio di quella variabile, è emerso, riportano i consiglieri dem, “un aumento dal 10 al 22% delle famiglie che non saranno in condizione di rispettare il numero di conferimenti assegnati, specie tra le persone sole e le coppie” e che “il calo non è stato comunicato tempestivamente, e data la complessità della composizione delle bollette, i ferraresi si accorgeranno molto tardi di avere meno svuotamenti a disposizione, con il rischio di dover pagare di più”.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 17 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa