Gio 4 Ago 2022 - 3158 visite
Stampa

Dopo l’Agenzia delle Entrate i complottisti no-vax ‘imbrattano’ anche la bacheca di Talmelli

Raffica di commenti 'spam' su Facebook al post in cui il segretario comunale del Pd di Ferrara denunciava l'atto vandalico. L'esponente dem: "Auspico che gli autori siano presto individuati"

Un attacco di commenti ‘spam’ sotto un post su Facebook del segretario comunale del Pd di Ferrara, Alessandro Talmelli, da parte di gruppi ‘no vax’ che si identificano nel simbolo-logo della W rosso cerchiata. Una raffica di commenti, uguali e ripetuti (ma anche irripetibili, osiamo dire), alla foto (riportata qui a lato) in cui lo stesso Talmelli mostrava l’imbrattamento, avvenuto alcuni giorni fa, della sede dell’Agenzia delle Entrate di Ferrara.

Scritte sui muri da parte di vandali di chiaro stampo no-vax (ora diventati anche no-identità digitale) contro le quali Talmelli si è scagliato commentando duramente: “Vandali imbrattano l’agenzia delle Entrate. Non ci sono mai parole per descrivere questi gesti, “atti vandalici” penso sia sempre riduttivo”.

Per tutta risposta, dopo qualche commento di utenti regolari a sostegno della denuncia di Talmelli, ecco arrivare una raffica di commenti tutti dello stesso tenore dai no-vax. Tanto che ora il post del segretario comunale Pd conta ben 880 commenti quasi tutti dei seguaci della doppia V e del movimento complottista V_V. Se non fosse stato già abbastanza esplicito l’atto di vandalismo, si potrebbe pensare a una sorta di reiterata rivendicazione dell’imbrattamento.

“Mi impegnerò affinché chi oggi opera nella Pubblica Amministrazione a cominciare da chi si trova in prima linea possa sentire vicina la classe dirigente della nostra città per cultura istituzionale e grande senso di responsabilità nei confronti della propria comunità”. Così ha risposto all’attacco Talmelli ai commenti tutti scritti da aderenti al movimento V_V, almeno questo si deduce da quanto hanno scritto, difendendo la serie di episodi che si stanno ripetendo in città, ma anche altrove. “Proprio l’altra notte è stata imbrattata anche la sede dell’Agenzia delle Entrate di Modena e prima ancora altri punti vaccinali e sedi delle Asl in varie località d’Italia” afferma il segretario comunale del Pd. “Innanzitutto mi preme esprimere vicinanza e solidarietà agli operatori sanitari e alle tante persone che lavorano all’Agenzia delle Entrate, che ormai da due anni sono in prima linea per svolgere il proprio lavoro testimoniando con grande senso di dovere la presenza dello Stato in ogni sua articolazione. Non dobbiamo infatti dimenticare che la campagna vaccinale in tutto il mondo ha salvato la vita a milioni di persone”.

Conclude il dem: “In secondo luogo condanno fortemente questo gesto vile e auspico che gli autori siano presto individuati: chi ha argomenti discute, chi non ne ha minaccia e aggredisce. Ringrazio le autorità e le forze dell’ordine che stanno vigilando e indagando”. Solidarietà all’esponente dem è arrivata da tutta la segreteria comunale del Partito Democratico di Ferrara.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 17 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa