Ven 24 Giu 2022 - 122 visite
Stampa

I Premi Panathlon esaltano anche quest’anno sport e studio

La cerimonia di premiazione si è svolta l’8 giugno presso l’Archibugio di Ferrara

Un grande successo l’edizione 2022 dei Premi Panathlon “Atleta Eccellente, Eccellente”, svoltasi l’8 giugno presso l’Archibugio di Ferrara, alla presenza di ospiti di grande pregio come l’olimpionico Luca Rambaldi, il governatore dell’Area 5 Emilia-Romagna e Marche del Panathlon, Francesco Franceschetti, l’assessore allo Sport del Comune di Ferrara Andrea Maggi e, in rappresentanza dell’Università degli Studi di Ferrara, il professor Gianni Mazzoni.

Nel corso della serata, come ha avuto modo di ricordare la presidente del Club Luciana Boschetti Pareschi, è stato esaltato ancora una volta il grande talento dei giovani sportivi di impegnarsi nello studio, coltivando contemporaneamente risultati di altissimo livello sia agonistico che scolastico.

Accanto ai Premi Panathlon, assegnati da apposita commissione secondo i paletti imposti dal regolamento specifico, sono stati consegnati altri importanti riconoscimenti ad atleti che si sono distinti particolarmente quest’anno ma non idonei alla candidatura. Inoltre sono state conferite due “Targhe Etiche”, uno strumento dalla duplice valenza del quale si è dotato il Panathlon International per diffondere i valori di etica sportiva e fair play e premiare associazioni sportive virtuose, strumento del quale il club di Ferrara conta di fare grande uso nel prossimo futuro.

Importante ricordare che anche quest’anno i premi sono stati corredati da una borsa di studio.

Ecco i premiati della serata con le relative motivazioni. Partiamo da chi ha ricevuto il riconoscimento clou della serata, il Premio Panathlon, andato a Sara Masotti (Ass.ne Csr Ju Jitsu Cento A.s.d. – Ju Jitsu) centese classe 2006, frequentante l’Iis F.lli Taddia di Cento e vincitrice della Coppa Italia 2021; Azzurra Bovina (Centro Universitario Sportivo Ferrara Asd – Pesistica paralimpica) ferrarese classe 2004, frequentante il Liceo Carducci, Campionessa e recordman italiana juniores cat.67kg di parapowerlifting; Nicolò Astori (Asd Triathlon Pavese per il Triathlon e Asd Atletica Estense per il podismo) ferrarese classe 2004, frequentante il Liceo Scientifico indirizzo sportivo “A. Roiti” e assente giustificatissimo: la sua motivazione si è infatti aggiornata solo due giorni dopo, con la conquista in Transilvania del Titolo Mondiale di Duathlon Sprint.

Per quanto riguarda i riconoscimenti speciali le menzioni sono andate a Simone Pappalepore, Pietro Gilli e Victor Kushnir (Centro Universitario Sportivo Ferrara Asd – Canottaggio) per “Un 2021 da incorniciare”, non essendoci altro modo per definire la loro straordinaria stagione. A premiarli è stato chiamato, tra gli altri, l’ospite “agonisticamente parlando” più importante della serata, Luca Rambaldi, avendo così modo di lasciare un riconoscimento anche a lui, per la partecipazione olimpica e per lo storico Oro Mondiale del 2019; a Giulia Bassini (Asd Sordi Citanò – Tennis specialità doppio) per la recentissima medaglia di “Bronzo Deaflympics”, le Olimpiadi Silenziose, manifestazione storica, più longeva delle Paralimpiadi, che attribuisce i massimi riconoscimenti mondiali per questi atleti; a Karim Gouda Said Hassan (Circolo Canottieri Aniene Asd – Nuoto Paralimpico), che i crismi per ricevere il premio li avrebbe avuti tutti, se non fosse che lo ha già ricevuto 4 anni fa. Per il nuotatore non vedente la motivazione è più che altro un incentivo, perché per lui la “Road To Paris 2024”, dopo quanto fatto in acqua in questi due anni, è da percorrere bracciata dopo bracciata. 

In chiusura di serata consegnate le Targhe Etiche, con grande soddisfazione del governatore Panathlon Franceschetti per l’uso che il club sta facendo di questo prezioso strumento. Sono state consegnate nelle mani di Erica Cavalieri e Massimo Corà per la Atletica Corriferrara Asd, con lo scopo di riconoscere l’intensa attività svolta in questi anni e andare ad adornare la splendida sede associativa appena fornita dall’Amministrazione di Ferrara in quello che è considerato l’inizio del percorso podistico sulle Mura Cittadine; l’altra Targa Etica è andata, per la grande azione sociale svolta sul territorio di appartenenza, Porotto, a una società sportiva che quest’anno ha avuto molto di festeggiare molto anche sotto il profilo dei risultati agonistici, la Polisportiva X Martiri Asd, rappresentata dal direttore Sportivo Riccardo Alberani e dal capitano Piero Fumarola.

Grande soddisfazione della presidente Pareschi, di tutto il consiglio direttivo e dei soci del club per come si è svolta la serata, nonostante il meteo avverso, con unanime apprezzamento di ospiti e premiati, tutti davvero emozionati per il premio ricevuto. Da sottolineare in questo senso la grande presenza del mondo paralimpico, come sottolineato nel corso della serata dal delegato Cip Giuseppe Alberti e dal direttore del Casp Mauro Borghi (entrambi soci del club). 

Per chi volesse avvicinarsi alla vita del Club il contatto sono il sito www.panathlonferrara.it la omonima pagina Fb e la e-mail panathlonclubferrara@gmail.com

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 17 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa