Gio 23 Giu 2022 - 624 visite
Stampa

Sulle armi pesanti all’Ucraina

Ascoltando “Carta Bianca” ho appreso che, nonostante la quantità e la qualità delle armi inviate agli ucraini siano secretate, è noto – perchè gli ucraini ci hanno ringraziato – che abbiamo inviato di recente pure i temibili cannoni FH 70, che possono colpire fino a 45 km. (così ho letto su Internet) e non mi paiono proprio armi difensive.

Non mi considero una pacifista, perchè ritengo che i popoli oppressi abbiano il diritto di insorgere, anche con le armi, contro chi li opprime. E la Resistenza è stata anche lotta armata (non dimentichiamolo).

Posso capire l’invio di armi leggere ai Curdi, deciso a suo tempo dalla Pinotti.

Ma ora stiamo inviando armi pesanti infilandoci in un ginepraio da cui non so se riusciremo a venire fuori senza danni. Ginepraio in cui gli interessi degli USA  del neo-capitalismo sono evidenti e non possono essere sottaciuti.

Sentire in TV un uomo come Gianni Cuperlo, che ho sempre stimato, giustificare come tutto il PD l’invio di cannoni all’Ucraina mi ha lasciato molto amareggiata.

Aiutare gli ucraini con cibo, medicinali e accoglienza va benissimo. E, agli inizi,andavano bene anche i mezzi di difesa antiaerea o quelli anticarro che potevano servire a rallentare l’avanzata russa.

Ma visto che ora ci pensa Biden (con i suoi tirapiedi europei) a riempire l’Ucraina di mezzi militari e di armi pesanti, con grande gioia dell’industria americana e delle multinazionali, non vedo perchè anche l’Italia, con tutti i problemi che ha, debba accodarsi agli USA alimentando una spirale di guerra che, secondo il segretario generale dell’innocente NATO, può durare anni e anni.

Aiutare un popolo invaso va bene, ma prima di inviare armi micidiali occorre una seria riflessione e non una decisione presa nelle segrete stanze e di cui veniamo a conoscenza quasi per caso.

Se vogliamo partecipare a una guerra, spero che Parlamento e Governo agiscano alla luce del sole senza metterci di fronte a fatti compiuti che ritengo se non lesivi quanto meno al limite della nostra Costituzione.

Quanto al PD, peggiora sempre. Mesi fa era il “partito delle mitragliatrici”. Ora è diventato il “partito dei cannoni” !

Anna Fiorini

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 17 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa