Gio 23 Giu 2022 - 110 visite
Stampa

Alla riscoperta dell’arachide ferrarese con la sagra di Mezzogoro

Dal 23 al 29 giugno la prima manifestazione dedicata a una coltura “ritrovata”. Stand e attività di Coldiretti a sostegno di un progetto di filiera integrata che parte dal seme e arriva al punto vendita

Mezzogoro. Prende il via giovedì 23 giugno la prima sagra ferrarese dedicata all’arachide (e al pop-corn), nell’ottica di una coltura “ritrovata”, al centro di un progetto di filiera che inizia ad affermarsi.

L’arachide (Arachis hypogaea) è una leguminosa già coltivata nel Ferrarese nei decenni scorsi, poi abbandonata per gli elevati costi di produzione in assenza di meccanizzazione e in un contesto di mercato che oltre al basso prezzo del prodotto estero privilegiava le dimensioni, premiando quelle “giganti” provenienti da Stati Uniti e Israele principalmente.

Da qualche anno si tornati a parlare di arachide (così come di altri prodotti o varietà) alla ricerca di colture alternative in grado di dare reddito alle imprese agricole in un contesto di valorizzazione della filiera dal campo alla tavola.

Grazie al lavoro della ditta sementiera italiana Sis, con sede nel Bolognese, si è recuperato un ecotipo locale di arachide, tipico delle zone del Basso Ferrarese, dove è conosciuto come “bagigia” e dai pochi ettari sperimentali si è passati a diverse decine per arrivare a oltre 100 quest’anno. Si tratta dunque di un prodotto con sue particolari caratteristiche, distinguibile sia per taglia più ridotta dei baccelli e dei semi, la parte edibile, sia per un gusto più deciso e saporito. L’arachide made in Fe è anche al centro di un progetto che vede allineati la società sementiera, il consorzio agrario, Bonifiche Ferraresi e la società Noberasco, dando corpo a una filiera integrata.

Il “lancio” territoriale avverrà a Mezzogoro, la frazione codigorese dove sono iniziate le prime prove di recupero della coltura, in occasione della sagra che oltre a offrire occasioni di intrattenimento musicale e gastronomico, oltreché ludico, si propone di essere veicolo di conoscenza dell’arachide ferrarese e delle sue particolarità.

In questo contesto Coldiretti Ferrara animerà alcuni eventi: nella serata inaugurale, dalle 19 alle 24, il Mercato di Campagna Amica; sabato 25, alle 9 “la spesa in campagna” con visita guidata a una azienda agricola alla scoperta dei piccoli e grandi dei prodotti di stagione del territorio; la presentazione, martedì 28 giugno, alle 18 del libro “Giove Ionico” del giornalista e scrittore Nunzio Primavera.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 17 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa