Gio 23 Giu 2022 - 64 visite
Stampa

I Buccaneers affrontano i Devils Formigine per solidarietà

Sabato 25 giugno torna il football americano a Comacchio. A fine partita verrà consegnato un “gettone solidale” di 1000 euro alla onlus Handiamo

Comacchio. Torna il football americano a Comacchio, tornano a calcare il campo, dopo un anno di stop, i Comacchio Buccaneers e lo fanno in grande stile, pensando alla solidarietà.

Grazie all’ accordo con la “Charity Bowl League”, il team lagunare affronterà i Devils Formigine sabato 25 giugno alle ore 16 allo stadio Raibosola di Comacchio, all’interno della “Cittadella dello sport”.

Sarà una reunion che vedrà i “Bucs” schierare le nuove promesse assieme ai più attempati “master”, ovvero coloro che diedero i natali ai Buccaneers nel lontano 1984. Oltre ai giocatori saranno presenti molti ospiti, tra i quali la figlia di Franco Vignoli, primo coach dei lagunari scomparso pochi anni fa, e il famosissimo rapper Max Fogli, autore dell’inno del team nel 2015 e “fresco” di hit estiva “Notte rosa”.

Grazie alla sinergia creatasi tra la società sportiva e la “Charity Bowl League”, a fine partita verrà consegnato un “gettone solidale” di 1000 euro ad Handiamo di Simone Bertolaso, onlus molto attiva sul territorio per la sensibilità rivolta alle persone con disabilità.

A calciare l’ ovale per il kickoff sarà l’assessore allo Sport Emanuele Mari accompagnato dal consigliere Emanuele Larosa.

L’evento è inserito all’interno del circuito nazionale della “Charity Bowl League”. Nata dalla vulcanica mente di Alberto Calbucci (nome storico del Football Americano tricolore), la “Cbl”unisce infatti sport e beneficenza, impegnando con cadenza mensile i diversi team in partite (Bowl) a scopo benefico. Calbucci, che nel 2017 ha fondato il team master dei Good Ol’ Boys di Bologna (Farm Team degli storici Warriors), ha sempre creduto in questa magnifica formula, coinvolgendo tantissimi compagni di gioco e anche gli avversari, che ora non “combattono” più tra loro, ma hanno uno scopo comune: divertirsi e fare del bene.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 17 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa