Gio 26 Mag 2022 - 16 visite
Stampa

Talk al Museo di Storia Naturale di Simona Ghizzoni e Marcello Carrà

"Quando la fotografia e il disegno hanno come ispirazione la scienza e la natura" martedì 31 maggio nell'ambito delle celebrazioni per i 150 anni dalla fondazione del museo

Martedì 31 maggio alle 17, gli artisti Marcello Carrà e Simona Ghizzoni saranno ospiti del Museo di Storia Naturale di Ferrara (largo Florestano Vancini 2), nell’ambito delle iniziative promosse in occasione delle celebrazioni per i 150 anni dalla fondazione del museo. L’occasione sarà il talk “Simona Ghizzoni e Marcello Carrà: quando la fotografia e il disegno hanno come ispirazione la scienza e la natura”, che vedrà protagonisti i due artisti insieme a Stefano Mazzotti direttore del Museo e Maria Livia Brunelli direttrice della Mlb Gallery.

La relazione tra essere umano ed elementi naturali ha segnato sin dagli inizi un filone molto importante della produzione di Simona Ghizzoni, artista e fotografa che, seguendo il filo delle parole di John Berger, ricerca una relazione primordiale con l’animale, il cui habitat condividiamo sempre meno. Zoo, musei di storia naturale e orti botanici sono da sempre i luoghi della sua ricerca, in cui realtà e finzione si mescolano per creare mondi immaginari. In uno degli ultimi lavori, “Rêve Géologique”, i dati scientifici relativi all’Antropocene sono ricostruiti e trasfigurati per creare una narrazione visuale che ci renda più consapevoli dei cambiamenti climatici.

Marcello Carrà, artista specializzato nel disegno a penna Bic, in opere anche di grandi dimensioni come la cavalletta di otto metri esposta al Museo di Storia Naturale nel 2019, partirà invece dall’analisi di come il disegno abbia sempre accompagnato la storia e lo sviluppo della scienza, rendendone più chiara la comprensione e facilitandone la diffusione. Animali esotici e di terre lontane erano conosciuti in passato quasi esclusivamente tramite illustrazioni, dal tratto elegante e raffinato, come ad esempio il famoso rinoceronte rappresentato da Albrecht Dürer. Sulla scia di questa tradizione e unendo al disegno l’approfondimento sul tema del rispetto per la natura e gli animali, Carrà descriverà il processo creativo che sta alla base della sua ricerca, partendo dalle opere sugli insetti e spaziando in generale sulla fauna, la flora e i disegni scientifici protagonisti del suo repertorio.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 17 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa