Mer 25 Mag 2022 - 422 visite
Stampa

Le scuole paritarie di Bosco Mesola e Monticelli a rischio chiusura

Le “Maria Immacolata” e “Santa Maria Goretti” sono un’istituzione storica per la comunità che rischia di scomparire dal prossimo anno. Missanelli, presidente Fism Ferrara: “Si toglie alle famiglie un percorso educativo ricco per i propri figli”

Bosco Mesola. Le scuole paritarie di Bosco Mesola e Monticelli rischiano la chiusura già a partire dal prossimo anno con un grave impatto per l’intera comunità, la sua storia e il futuro del territorio.

A denunciare una mancanza di attenzione da parte delle istituzioni è Biagio Missanelli, presidente Fism Ferrara, l’associazione che coordina oltre 50 scuole dell’infanzia paritarie tra comune e provincia di Ferrara: “Due importanti punti di riferimento educativo del territorio rischiano di scomparire a causa della miopia delle istituzioni che, invece di valorizzare un patrimonio comune, stanno favorendo da tempo unicamente la vicina scuola statale”. “Perdere queste due realtà – aggiunge Missanelli – significa togliere alle famiglie l’opportunità di un ricco percorso educativo e alla comunità pluralismo e possibilità di scelta per la formazione dei propri figli”.

La scuola dell’infanzia di Bosco Mesola è nata nel 1934 e da quasi 90 anni rappresenta un collante tra le famiglie del territorio e il mondo della scuola attraverso iniziative, feste e recite che coinvolgono ogni anno i piccoli alunni tra i 2 e i 6 anni.  Tutto il personale è laico come quello della Materna “Santa Maria Goretti” di Monticelli – l’altra realtà a rischio chiusura – nata nel 1973 e caratterizzata da importanti percorsi educativi a stretto contatto con la natura anche grazie alla posizione in cui si trova la struttura.

“Le nostre scuole sono di ispirazione cristiana – dice Missanelli – e proprio per questo aperte a bambini e famiglie di ogni religione e cultura oltre a essere aggiornate con alti standard di servizio per i genitori e moderni programmi pedagogici, ma la cosa più importante è il tema di aggregazione di comunità rappresentato dalle due strutture in un quadro di fragilità territoriale tale per cui il Comune di Mesola è beneficiario dei finanziamenti sulle aree interne. Le scuole materne rappresentano un elemento di pluralità e di vitalità della comunità di cui ha beneficiato e beneficia tutto il comune”.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 17 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa