Lun 23 Mag 2022 - 83 visite
Stampa

Opes. La prima semifinale dei play off tra Hurly Burly e Divino 3.0

Nella Supercoppa di Serie D l'Autofficina Lodi vittoriosa 7-6 contro Panificio Porta Romana

Disputato il ritorno dei quarti di finale dei play off. La prima semifinale dei play off scudetto sarà tra Hurly Burly e Divino 3.0. L’Hurly Burly va al riposo sul 2-0 con le reti di Poltronieri e Spettoli; nella ripresa Exera dà il meglio di sè, impatta prima sul 2-2 con Bonazza e Berveglieri e poi sul 3-3 con Bergossi che risponde a Bussolari; poi si porta avanti ancora con Bonazza e sfiora anche il gol che avrebbe permesso di fare il colpaccio, ma nel finale arriva su punizione il gol di Poltronieri che fissa il risultato sul definitivo 4-4.

Il Divino 3.0 comanda per tutta la gara contro il Francolino, 3-0, poi 3-1 all’intervallo, poi 5-2, prima del 5-3 conclusivo, tripletta di Lenzi e timbri di Barbari e Moraru. Nella parte alta del Tabellone si sfideranno Ristorantino Sidun e Autofficina Milani. Il Sidun dopo aver vinto 7-4 all’andata, si qualifica in virtù della rinuncia dell’Am Auto. L’Autofficina Milani, invece, deve lottare fino all’ultimo secondo contro un Eurowash in grande serata. Eurowash, infatti, sempre avanti: 1-0 di Nigrisoli e 2-1 di Zamboni, pareggiati prima da Ivanciuc e poi da Madhkour sul finire di primo tempo. Nella ripresa ancora Zamboni timbra il 3-2 e, solo a 6′ dalla fine, l’Autofficina Milani riagguanta il pari con Kupsi. Nel finale poi, con l’Eurowash in totale proiezione offensiva, costretto a vincere considerato il fatto che il pareggio avrebbe qualificato l’Autofficina Milani in quanto meglio piazzata nella Regular Season, arriva il gol del definitivo 4-3 ancora di Madkour in ripartenza su assist di Cani. L’Eurowash esce a testa altissima e recrimina per le numerose occasioni sprecate sotto porta in gara 2.

Nei play off di Serie A gli Asini Bradi confermano che la gara di andata, in cui avevano messo in notevole difficoltà il Dc Spedizioni/I Riparo, non era stato un fuoco di paglia, anzi…Dopo un primo tempo equilibrato, in cui si registra un’occasione di Stefano Collati a tu per tu con Ghesini per gli Asini Bradi, salvata miracolosamente dal portiere del Dc Spedizioni, e alcuni interventi dall’altro lato di Manini che respinge i tentativi degli avanti del Dc Spedizioni, è Artioli a mandare al riposo il Dc Spedizioni in vantaggio sull’1-0. Nella ripresa come accaduto all’andata sono gli Asini Bradi a comandare il gioco e dopo il pareggio di Stefano Collati, arriva il vantaggio di Biondi sul 2-1 e poi quello di Luca Collati del 3-2. Ci deve pensare il solito Squarzoni a trovare la via della rete e della qualificazione per il Dc Spedizioni con una doppietta che fissa il risultato sul 3-3, ricordiamo che all’andata il Dc Spedizioni si era imposto con un risicatissimo 6-5. Successo agevole dell’Aqua e Salute su una Baracca di Guendalo presentatasi in soli 5 effettivi, finisce 11-3, 8-2 all’intervallo con tripletta di Mamini, doppiette di Guirrini e Farinella e sigilli di Tassi, Achabe, Ferraresi e Campi; per la Baracca di Guendalo doppietta nel primo tempo di Gargallo e rete di Conti nella ripresa. In semifinale l’Aqua e Salute se la vedrà con il Dc Spedizioni, mentre dalla parte opposta del Tabellone il College raggiunge il Giustospirito. College che chiude avanti la prima frazione sull’1-0 con il gol di Mantovani ben posizionato a centro area per il comodo appoggio. Nella ripresa pareggio immediato di Voltani per la Termogas, ma il College allunga con le reti nell’ordine: del portiere goleador Bigoni, che raggiunge addirittura la 7° rete stagionale, di Scanavacca e Sammartano. Ancora Voltani nel finale rende meno amara la sconfitta. Il Giustospirito bissa il successo dell’andata contro il Caleffi Group: proprio il Caleffi si porta sull’1-0 al 4′ con un tiro dai 12 metri di Maestri. Dopo che al 9′ si era visto respingere da Mazzoni un’occasione clamorosa a tu per tu, Capatti firma l’1-1 al 13′, cui fa seguito il 2-1 di Alberghini sul finire di prima frazione. Nella ripresa il Giustospirito allunga con Spada ed è Bosi ad accorciare le distanze per il Caleffi, finisce 3-2 per il Giustospirito.

Nei play off di Serie B bene lo Scortichino Futsal che con un Bolognesi solidissimo centrale difensivo e un Mucerino a tutto campo, che dà respiro alla manovra tenendo palla, fa sponda, segna e fa segnare, e Boschetti, Bizzi e Bruschi comprimari di livello, va al riposo sul 3-0 e chiude 6-1 contro il Basilico. Mucerino ne fa 3 infiocchettati dall’assist per l’1-0 di Boschetti, e poi la chiude Vaccari con una doppietta, rientro davvero di livello il suo. Di Amoroso la rete della bandiera nel finale per il Basilico. Lo Scortichino in semifinale se la vedrà con l’Oasi del Reno che impatta 9-9 nella gara di ritorno con il Koi Sushi e passa il turno forte del +3 acquisito all’andata. Le cose sembravano essersi messe subito bene per il Koi che dopo 3 minuti è già 2-0 con Guidetti e Filippo Rossi, ma proprio Guidetti nel segnare la rete in apertura si infortuna ad un dito del piede ed è costretto ad uscire poco dopo. Viene così meno quello che è il principale terminale offensivo del Koi e soprattutto un elemento base della rotazione dei cambi. L’Oasi così ha modo di rimettere subito in piedi il match portandosi sul 2-2, poi sul 4-3 e sul 5-5 all’intervallo. Nella ripresa il Koi tenta l’allungo prima sul 7-5 e poi sul 9-7, ma viene sistematicamente ripreso dall’Oasi del Reno, fino al punteggio di parità con cui si chiude la contesa. Per il Koi Sushi tripletta di Rossi e oltre a Guidetti segnano praticamente tutti: anche Vignali, Ricci, il portiere Manini, Balboni e Soavi; per l’Oasi del Reno tripletta di Fornaio, doppiette di Pengue e Nigrisoli e primo gol di Pavan e gol del definitivo 9-9 di Finotti. Partita molto quadrata della Locanda del Fuoriso che mostrando un’ottima manovra di squadra con 2 gol per tempo, vince 4-0 contro la Pizzeria Giò ribaltando il -2 dell’andata. Per la Locanda del Furioso segnano Panzetta e Bergamini nei primi 10 minuti e poi Lanza e ancora Bergamini su tiro libero nel secondo tempo. Per la Pizzeria Giò da registrare un clamoroso palo colpito da Venturoli nel primo tempo sullo 0-2. Accede in semifinale la Virtus che dopo il 5-1 dell’andata, sconfigge 6-1, 2-1 all’intervallo, anche al ritorno il Deportivo La Carogna: doppietta di Cabassa, doppietta di Valle, che segna prima di tacco e poi da 30 metri vedendo il portiere avversario fuori dai pali, e reti di Bortolin e Dente.

Nei play off di Serie C i Girasoli rimontano il -2 dell’andata andando al riposo sul 5-1 e chiudendo 7-1 contro il Panificio Porta Romana: tripletta di Turra, gol su rigore del portiere Giuseppe Lella, a segno anche Marini, ottimo il suo impatto sul match, Bock e Perfetto ben servito da Saverio Lella; di Orsi, bel gol sotto la traversa su assist al bacio di Cioffi, il gol della bandiera (quello del provvisorio 1-4) per il Panificio Porta Romana. Divertimento anche nella sfida che vedeva impegnate dall’altra parte del Tabellone l’Agriturismo Cà Laura e l’Autofficina Lodi, con il Cà Laura forte del +2 dell’andata e di un migliore piazzamento al termine della Regular Season che gli avrebbe permesso di passare il turno anche a fronte di una sconfitta con 2 gol di scarto. Continua altalena di gol ed emozioni: Autofficina Lodi avanti 1-0, 4-3 all’intervallo, 5-4 e anche 7-5 a 8′ dal termine nella ripresa, ma il gol di Rachita fissa il risultato sul 6-7 che permette al Cà Laura di accedere alla semifinale. Per l’Autofficina Lodi tripletta di Balboni e doppiette di Lodi e Bentivoglio, per il Cà Laura alla fine sono 3 i gol di Rachita mentre le altre segnature portano la firma di Chiccoli, Marcu e Pirani. Soddisfazioni per Spartak e Siever che dopo aver perso rispettivamente 2-8 e 2-7 le gare di andata contro Legatoria e Bar Mattino Ostellato, si impongono nelle gare di ritorno, pur non riuscendo a ribaltare il pesante passivo di gara 1. Lo Spartak vince 4-3: si porta sul 3-0 con la doppietta di Barbari e il gol di Mazzucco, viene raggiunto sul 3-3 dalle reti di Lombardi, Lohman e Borghi, di Morelli il gol vittoria dello Spartak. La Siever va all’intervallo sull’1-0 grazie a Simonetta che segna anche il 2-1 dopo il provvisorio gol del pari di Santucci in apertura di ripresa. Ci pensano poi Zotos e Beltrami a suggellare la vittoria della Siever.

Nella Supercoppa di Serie D dopo due giornate rimane solo una squadra a punteggio pieno, il Despa City che, dopo aver battuto l’Autofficina Lodi nella gara d’esordio, si ripete contro il Salvatonica United. Despa City che si conferma una macchina da gol, ben 29 in 2 partite, finisce 13-8 con il Salvatonica che mette il naso avanti sul 3-2 e rimane in gara fino al gol dell’8-9 prima di cedere nel finale. Per il Despa City cinquina di Pavani e poker di Zappi, vanno a bersaglio anche i fratelli Davide e Mirko Zerlottin, Scaglianti e Gorjui; per il Salvatonica doppiette per Collatti e Tommaso Caselli e timbri di Vertuani, Raffaele Caselli e Biondi. Riscatta il ko del primo turno, l’Autofficina Lodi che dopo 13 minuti si trova 0-3, opposta al Panificio Porta Romana, reti di Cioffi, Adami e Benini, ma sfrutta la giornata super di bomber Balboni che tra la fine del primo tempo e l’inizio del secondo segna una quaterna che ribalta il parziale. Non finisce qui: dopo il provvisorio 4-4 di Morina, ancora Balboni timbra un’altra doppietta per il 6-4 Autofficina Lodi. Morina diventa protagonista, prima realizza il 5-6, poi devia di schiena nella propria rete il pallone del 5-7; il gol della personale doppietta di Cioffi, fissa il risultato sul 7-6 per l’Autofficina Lodi a 3′ dal termine, negli ultimi minuti la difesa del Lodi non si fa sorprendere e i ragazzi di mister Renzo mettono in bisaccia i primi 3 punti. Primo successo anche per l’Este Bar che contro il Pkm, sotto 0-2, 2-3 e 3-4, rimonta e allunga sul 6-4 e poi sul 9-5 prima del definitivo 9-6: pokerissimo di Rossi, tripletta di Romano e sigillo di Greco; per il Pkm tripletta di Branchini e reti di Lauria, Artioli e Marchetti. Primo tempo autoritario dell’Autocarrozzeria Sivieri che con Guglielmo ed Enrico Piazzi e Grechi va al riposo sul 3-0; ancora Enrico Piazzi fa 4-0 ad inizio secondo tempo e poi 5-1. Il Team Assacro segna una tripletta con Orsi ma non riesce a completare la rimonta, finisce 5-3 per l’Autocarrozzeria Sivieri.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 17 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa