Sab 7 Mag 2022 - 345 visite
Stampa

La senatrice Boldrini ‘rende conto’

Presentato il bilancio della sua attività parlamentare nel circolo Pd in Gad

di Francesco Casari

“Rendere conto di quello che la politica fa è fondamentale, è una questione di trasparenza verso il cittadino”, visto anche che “spesso della politica se ne parla in maniera un po’ troppo negativa”.

E così, come ogni anno, Paola Boldrini torna nella città che l’ha mandata in parlamento per rendicontare il bilancio della sua attività parlamentare 2021-2022.

A introdurla è il segretario provinciale del partito Nicola Minarelli, che ringrazia la senatrice “per aver scelto di presentare nuovamente la propria attività presso un circolo Pd di Ferrara: gli onorevoli rappresentano tutti i cittadini della nazione, senza vincolo di mandato, ma è importante conservare una vicinanza verso la propria comunità politica”.

Minarelli ricorda una regola non scritta della rappresentanza politica, composta di tre momenti: “in primo luogo occorre prender conto, ovvero ascoltare le esigenze dei cittadini; poi, durante il mandato, bisogna tener conto di quanto ascoltato in precedenza e, infine, è fondamentale render conto di quanto fatto, affinché il proprio compito rappresentativo sia svolto fino in fondo. Questa ultima fase della rappresentanza è ciò che sta facendo oggi qui Paola Boldrini”. Il segretario conclude congratulandosi con la senatrice “per la qualità e la quantità” del lavoro svolto (la parlamentare, con il 98,46% di presenze in aula, si conferma tra gli onorevoli più presenti).

La parlamentare ferrarese contestualizza il proprio operato all’interno di una legislatura complicata, “segnata prima dalla pandemia, in cui abbiamo dovuto prendere scelte molto difficili e sofferte, e poi, proprio quando si stava superando quella emergenza, dal conflitto in Ucraina”. Nel ruolo di vicepresidente della Commissione Sanità, Boldrini assicura di essersi “presa a cuore la salute dei cittadini”, adoperandosi con i mezzi in suo possesso per “una riforma delle professioni sanitarie, le cui criticità sono state evidenziate dal Covid, verso una formazione più specifica e una maggior integrazione di nuove tecnologie e umanizzazione del paziente: la telemedicina deve contribuire ad una gestione olistica del paziente, che va curato nel suo complesso psicofisico”. Ad una concezione complessiva della cura si legano la maggior parte delle proposte di legge avanzate dalla senatrice.

Circa il rapporto con il territorio dichiara che “mi sono occupata di vari temi a livello locale, facendo tutto quello che mi era possibile fare” aggiungendo che “il lavoro del Parlamentare, se fatto come richiede la costituzione, tiene insieme livello nazionale e territoriale”. A questo proposito ricorda l’impegno assunto per la risoluzione della questione, tuttora in evoluzione, del futuro del polo chimico ferrarese in relazione allo spegnimento del cracking di Marghera.

In chiusura una parola per invitare i cittadini all’incontro Come e perché delle comunità educanti in programma sabato 7 maggio, presso il Rivana Garden. Oltre a Boldrini parteciperà la senatrice e pedagogista Vanna Iori.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa