Mar 22 Mar 2022 - 1819 visite
Stampa

Covid, nel Ferrarese altri quattro decessi

Le vittime sono un uomo di 87 anni e tre donne di 76, 85 e 92 anni. I nuovi positivi sono 220 e i ricoveri a Cona otto

Nelle ultime 24 ore nel territorio della provincia di Ferrara sono stati individuati altri 220 positivi al Covid, mentre i nuovi ricoveri in ospedale sono otto di cui uno in terapia intensiva.

Purtroppo si devono registrare anche quattro decessi.

Le vittime sono una donna di 76 anni di San Giovanni in Persiceto (Bo) deceduta all’ospedale di Cento, una donna di 85 anni di Codigoro che era ricoverata al Delta, un uomo di 87 anni di Argenta anch’egli ricoverato al Delta, nonché una donna di 92 anni di Goro che si trovava all’ospedale di Cona. Con questi ultimi casi, purtroppo, si allunga il tragico conto delle morti nel Ferrarese da inizio pandemia: sono complessivamente 1.238, tra cui figurano 637 uomini e 601 donne.

Come accennato, i nuovi ricoveri nei reparti Covid dell’ospedale di Cona sono 8, di cui 1 in terapia intensiva, a fronte di appena 2 pazienti dimessi. Attualmente, dunque, le persone sottoposte a cure nel nosocomio cittadino sono complessivamente 68 su 84 posti letto disponibili (di cui 4 in terapia intensiva). All’ospedale del Delta di Lagosanto invece i ricoverati sono 26 su 43 posti messi a disposizione e all’ospedale di Cento 9 su 18 posti.

Su 611 tamponi refertati nelle ultime 24 ore sono ben 220 quelli risultati positivi. La distribuzione territoriale dei nuovi contagi è la seguente: 9 Argenta, 9 Bondeno, 12 Cento, 6 Codigoro, 8 Comacchio, 11 Copparo, 102 Ferrara, 2 Fiscaglia, 2 Goro, 4 Masi Torello, 3 Mesola, 2 Ostellato, 7 Poggio Renatico, 7 Portomaggiore, 5 Riva del Po, 7 Terre del Reno, 10 Tresignana, 3 Vigarano Mainarda, 7 Voghiera, mentre 4 casi provengono da fuori provincia. Il totale dei casi di positività individuati da inizio pandemia sale così a quota 85.614, di cui 3.476 residenti fuori provincia.

In isolamento domiciliare sono entrate 164 persone e ne sono uscite 92. I guariti sono 82.

Per quanto riguarda infine la campagna vaccinale, nella giornata del 20 marzo sono state effettuate 299 vaccinazioni (10 prime dosi, 84 seconde dosi, 202 terze dosi e 3 quarte dosi), che portano il totale da inizio campagna a 804.645 somministrazioni (298.198 prime dosi, 289.766 seconde dosi, 216.034 terze dosi e 647 quarte dosi).

La situazione in Emilia-Romagna

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 1.241.599 casi di positività, 2.318 in più, su un totale di 11.307 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore, di cui 5.701 molecolari e 5.606 test antigenici rapidi.

Complessivamente, la percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è del 20,5%. Si tratta di un valore non indicativo dell’andamento generale visto il numero di tamponi effettuati, che nei giorni festivi è inferiore rispetto agli altri giorni e soprattutto i tamponi molecolari vengono fatti prioritariamente su casi per i quali spesso è atteso il risultato positivo.

Vaccinazioni

Continua intanto la campagna vaccinale anti-Covid. Alle ore 14 sono state somministrate complessivamente 10.252.554 dosi; sul totale sono 3.768.238 le persone over 12 che hanno completato il ciclo vaccinale, il 93,8%. Le terze dosi fatte sono 2.717.989.

Il conteggio progressivo delle dosi di vaccino somministrate si può seguire in tempo reale sul portale della Regione Emilia-Romagna dedicato all’argomento: https://salute.regione.emilia-romagna.it/vaccino-anti-covid, che indica anche quanti sono i cicli vaccinali completati e le dosi aggiuntive somministrate.

Tutte le informazioni sulla campagna: https://vaccinocovid.regione.emilia-romagna.it/ .

Ricoveri

I pazienti attualmente ricoverati nelle terapie intensive dell’Emilia-Romagna sono 52 (uno in più, +2%), l’età media è di 64,7 anni. Per quanto riguarda i pazienti ricoverati negli altri reparti Covid, sono 914 (+34, +3,9%), età media 74,9 anni.

Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 3 a Piacenza (numero invariato), 1 a Parma (invariato); 5 a Reggio Emilia (invariato); 4 a Modena (invariato); 17 a Bologna (invariato); 7 a Ferrara (+1); 6 a Ravenna (invariato); 2 a Cesena (+1); 7 a Rimini (-1). Nessun ricovero in terapia intensiva nel Circondario imolese e nella provincia di Forlì (invariato).

Contagi

L’età media dei nuovi positivi di oggi è di 42,2 anni.

La situazione dei contagi nelle province vede Modena con 426 casi (su un totale dall’inizio dell’epidemia di 192.177 casi), seguita da Bologna (425 casi su 256.327); poi Reggio Emilia (280 su 136.755), Ravenna (222 su 114.279) e Ferrara (220 su 85.537); quindi Parma (196 su 101.181) e Rimini (180 su 121.532); seguono Piacenza (108 su 66.759), Forlì (101 su 58.662) e Cesena (98 su 70.030); infine, il Circondario imolese, con 62 nuovi casi di positività su un totale da inizio pandemia di 38.360.

I casi attivi, cioè i malati effettivi, sono 39.102 (-245). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 38.136 (-280), il 97,5% del totale dei casi attivi.

Guariti e deceduti

Le persone complessivamente guarite sono 2.554 in più e raggiungono quota 1.186.338.

Purtroppo, si registrano 9 decessi:

  • 3 in provincia di Reggio Emilia (un uomo di 94 anni e 2 donne di 59 e 89 anni)
  • 1 in provincia di Bologna (una donna di 75 anni, il cui decesso è stato registrato dall’Ausl di Ferrara)
  • 3 in provincia di Ferrara (un uomo di 87 anni e 2 donne di 85 e 92 anni)
  • 1 in provincia di Ravenna (un uomo di 96 anni)
  • 1 in provincia di Rimini (una donna di 82 anni)

Non si registrano decessi nelle province di Piacenza, Parma, Modena, Forlì-Cesena e nel Circondario imolese.

In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione sono stati 16.159.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 17 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa