Gio 24 Feb 2022 - 122 visite
Stampa

Nicola Carone racconta lo stato delle famiglie omogenitoriali

Lo psicologo e ricercatore venerdì presenterà alla libreria Libraccio il suo ultimo libro

Venerdì 25 febbraio, alle 18, alla libreria Libraccio di Ferrara, Nicola Carone presenta il libro “Le famiglie omogenitoriali. Teorie, clinica e ricerca” (Cortina Raffaello). Dialoga con l’autore la psicoanalista Chiara Baratelli.

Si tratta di un riferimento essenziale per quanti lavorano in ambito familiare. Le famiglie omogenitoriali possono comporsi in modi differenti, non tutti riconosciuti dal sistema giuridico italiano. Al variare delle geometrie familiari contemporanee, il coordinarsi degli aspetti tecnici, affettivi, corporei, legali, economici ed etici implicati nel “fare famiglia” diventa più complesso e, per qualcuno, anche perturbante, poiché la famiglia non coincide con l’immagine di un uomo e di una donna cisgender, sposati, monogami, eterosessuali e fertili. Il volume presenta la genitorialità, lo sviluppo psicologico e la qualità delle relazioni genitori-figlie/figli nelle differenti forme che le famiglie omogenitoriali possono assumere, in particolare quelle che hanno fatto ricorso alla procreazione medicalmente assistita e alla gestazione per altri. Scritto alla luce delle più recenti evidenze empiriche e dei modelli teorici più attuali nell’ambito della psicologia familiare, evolutiva e dinamico-clinica, questo libro costituisce un riferimento essenziale per le studentesse e gli studenti dei corsi di laurea in psicologia, nonché per tutte le professioniste e i professionisti impegnati nel lavoro con le famiglie, omogenitoriali e non.

Nicola Carone, psicologo, psicoterapeuta e candidato della Società Psicoanalitica Italiana, è ricercatore di psicologia dello sviluppo presso il Dipartimento di Scienze del Sistema Nervoso e del Comportamento, Università degli Studi di Pavia. È, inoltre, vicepresidente e tesoriere della Society for Emotion and Attachment Studies e Segretario della Society for Reproductive and Infant Psychology. I suoi ambiti di ricerca riguardano la genitorialità Lgbtq+, le relazioni familiari e il benessere psicologico in famiglie ricorse a procreazione medicalmente assistita, la qualità dei legami di attaccamento nel ciclo di vita, la genitorialità nei contesti di rischio e gli interventi evidence-based a sostegno della genitorialità positiva. Collabora con gruppi di ricerca nazionali e internazionali. Dal 2020 è membro del gruppo di ricerca National Longitudinal Lesbian Family Study (Nllfs) diretto da Nanette Gartrell.

Ci si può prenotare il posto chiamando presso la libreria Tel.0532241604 – 0532790875 o mandando una mail ad eventife@libraccio.it. L’ingresso all’evento è consentito solo a chi è munito di Green Pass rafforzato.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 17 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa