Ven 30 Lug 2021 - 39 visite
Stampa

Boldrini (Pd): “Riconoscere l’immunizzazione da Sputinik V”

La richiesta contenuta in un'interrogazione presentata dalla presidente della Commissione Sanità in Senato al ministro Speranza

Paola Boldrini

“Va riconosciuta l’immunizzazione da Sputnik e concesso il green pass agli italiani vaccinati all’estero che intendono tornare in Italia e ai cittadini di San Marino”. A sostenerlo è la vice presidente della Commissione Sanità in Senato, Paola Boldrini, che ha nel merito destinato un’interrogazione ai Ministri della Salute, Roberto Speranza, e degli Affari esteri Luigi Di Maio.

Il documento, sottoscritto anche da Alessandro Alfieri, capogruppo dem in Commissione Esteri e da numerosi colleghi del Pd, parte dalla considerazione che “il 18 giugno scorso il ministro della Salute ha emanato un’ordinanza secondo la quale i green pass rilasciati da uno Stato membro dell’Ue o da uno Stato terzo a seguito di una vaccinazione validata dall’Ema sono riconosciuti in Italia”.

Ad oggi solo i cittadini provenienti dal Regno Unito e dall’Irlanda del Nord devono effettuare quarantena e tampone. Resta il nodo degli italiani vaccinati in Paesi extra Ue, “per cui il Ministero degli Esteri sta mettendo a punto un protocollo”, e dei cittadini di San Marino, tutti immunizzati con Sputnik, non ancora riconosciuto da Ema. Bisogna procedere velocemente, ben prima dell’introduzione del green pass il 6 agosto – l’invito di Boldrini – . Il rischio è impedire ai nostri connazionali di tornare e blindare i sanmarinesi tra i confini”.

Un’altra interrogazione Boldrini ha presentato al al Ministro Speranza, per avere risposte rispetto Ail o studio pubblicato da Lurec (Centro Studi di Libertà di Religione Credo e Coscienza) da cui emerge che sono molti i cittadini comunitari esclusi da vaccinazione, da persone in condizione di irregolarità amministrativa a senza fissa dimora e in generale persone fragili.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 17 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa