Mer 30 Giu 2021 - 338 visite
Stampa

Prosegue la magia del cinema all’aperto a parco Pareschi

Un'altra settimana di proiezioni attende gli amanti del grande schermo con un programma ricco di nuovi titoli e grandi ritorni

foto archivio

Dopo la proiezione del film “Roubaix, una luce nell’ombra” di Arnaud Desplechine, che si è tenuta ieri sera (martedì 29 giugno), prosegue il programma dell’appuntamento estivo con il cinema a parco Pareschi.

Questa sera, mercoledì 30 giugno, sullo schermo dell’Arena Coop Alleanza 3.0 torna un classico del cinema dell’orrore firmato Alfred Hitchcock, “Gli uccelli”, in lingua originale sottotitolata in italiano nella versione restaurata in 4k distribuita dalla Cineteca di Bologna per “Il cinema ritrovato al cinema”.

La mondana Melanie incontra un potente avvocato di sua conoscenza in un negozio di animali; qui hanno un piccolo battibecco circa lo stile di vita festaiolo e spericolato della ragazza. Melanie, indispettita ed attratta allo stesso tempo, decide di ordire a Mitch, l’avvocato, uno scherzo e così gli recapita personalmente una coppia di pappagallini, intrufolandosi nella sua casa sulla costa californiana.

Una volta scoperta, viene poi invitata trattenersi come ospite. Il soggiorno viene però disturbato da una serie di episodi sempre più gravi ed inquietanti: volatili di varie specie aggrediscono in una successione inspiegabile di incursioni gli abitanti della zona. Il film è stato presentato fuori concorso al 16° Festival di Cannes, 58 anni fa.

Giovedì 1 luglio arriverà poi “Minari”, il lungometraggio di Lee Isaac Chung premiato ai Golden.

Il film Minari racconta la storia di una famiglia sudcoreana immigrata negli Stati Uniti, pronta a qualsiasi cosa pur di inseguire il sogno americano. Jacob, un giovane agricoltore, durante gli anni ’80 vuole avviare un’attività in proprio, e decide di trasferirsi assieme alla propria famiglia dalla California all’Arkansas.

L’avvio dell’attività richiede enormi sacrifici, e la moglie Monica è sempre meno disposta a concederne. Pur di mantenere unita la famiglia, Jacob concede che si trasferisca da loro la suocera, Soonja una donna molto attaccata alle tradizioni Coreane, la quale si dimostra tutto fuorché corrispondente all’immagine di una nonna tradizionale.

Il film ha ricevuto, oltre a sei nomination, il premio per la miglior attrice non protagonista (Yoon Yeon Jeong) agli Oscar e quelli per miglior film straniero e per la migliore fotografia ai Golden Globe.

Venerdì 2 luglio è in programma “The Father-Nulla è come sembra”, film anglo-francese diretto da Florian Zeller, con Anthony Hopkins e Olivia Colman, vincitore di due statuette agli Oscar 2021.

The Father racconta la storia di Anthony (Anthony Hopkins), un uomo anziano che, nonostante abbia bisogno di assistenza, rifiuta ogni tipo di aiuto, anche dalla figlia Anne. Giorno dopo giorno Anthony perde la percezione della realtà a causa della demenza senile, arrivando a non riconoscere più nemmeno sua figlia.

Nel rapporto con i familiari e con la giovane badante Laura, Anthony si sente sempre più smarrito, vittima della sua mente confusa che non riesce più a ricomporre i frammenti dei suoi ricordi.

L’interpretazione di Anthony Hopkins vale l’oscar per il miglior attore protagonista che va ad affiancarsi a quello per la miglior sceneggiatura non originale, a quattro nomination e a numerosi altri premi.

Sabato 3 Luglio avrà luogo il secondo appuntamento della rassegna “Accadde domani”, realizzata grazie al contributo e al sostegno della Regione Emilia Romagna, di Fice (Federazione Italiana Cinema d’Essai) e Agis. Ospite della serata sarà la regista Elisa Amoruso con il suo film “Maledetta primavera“.

Maledetta primavera è un film ambientato tra la fine degli anni ’80 e l’inizio degli anni ’90. Racconta la storia di Nina e della sua famiglia, costretta a traslocare in un quartiere della periferia di Roma. Nina non è soddisfatta del trasferimento nella grande e caotica città, e i suoi familiari non sono d’aiuto. Il padre non è esattamente quello che si definirebbe un genitore esemplare e il fratello minore è molto problematico.

Nemmeno la presenza della nonna, una vecchina sorridente, sembra risollevare il morale di Nina. Le cose però cambiano il giorno in cui Nina conosce Sirlei, una ragazza poco più grande di lei. La loro amicizia diventerà così grande che Nina riuscirà finalmente ad apprezzare ciò che le sta intorno.

Domenica 4 luglio torna sullo schermo dell’Arena Coop Alleanza 3.0 il premio Oscar “Nomadland“, terzo lungometraggio della regista Chloé Zhao con Frances Mc Dormand e David Strathairn. Questa volta il film sarà proiettato in lingua originale sottotitolato in italiano.

Il film racconta la storia di Fern (Mc Dormand), una donna che, dopo aver perso il lavoro ed il marito nel mezzo della Grande Recessione, decide di cominciare a vivere da nomade. È una scelta che si inserisce in una relativamente molto frequentata tradizione statunitense di persone che, per scelta o perché costretti dalle circostanze, vivono senza una dimora fissa. Così la protagonista si sposta in lungo in largo con il suo furgoncino alla ricerca di lavori stagionali, incontrando altri che, come lei, volenti o nolenti si sono dati al nomadismo.

Il cast comprende numerosi attori non professionisti, veri “houseless”, il che, insieme alla trama scarna e poco costruita, contribuisce a rendere più sottile e sfumata la linea che separa film e reportage.

La pellicola si è aggiudicata un gran numero di riconoscimenti tra cui spiccano la vittoria del Leone d’oro per il miglior film e la vittoria di ben tre Oscar: miglior film, miglior regista, migliore attrice protagonista.

Lunedì 5 luglio all’Arena Coop Alleanza 3.0 è in programma, in occasione del Coopsday – Giornata internazionale delle cooperative, la proiezione speciale di “Now“di Jim Rakete, promossa da Legacoop Estense e dalle cooperative associate. È previsto il saluto in apertura di Andrea Benini, presidente di Legacoop Estense.

Now è un docufilm che racconta la forza e la volontà dei nuovi giovani attivisti per l’ambiente, i quali lottano per cambiare le cose e per trovare un modo sostenibile di vivere il futuro. Da Greta Thunberg a Extinction Rebellion, dal premio Nobel Muhammed Yunus a Patti Smith, i giovani attivisti sono scesi nelle strade di tutto il mondo con l’intenzione di risvegliare i politici e scuotere gli animi della popolazione sui temi del cambiamento climatico. Manifestazioni, scioperi e disobbedienza civile: la parola d’ordine è ribellione. Ribellione per un futuro che non può più aspettare.

La partecipazione alla proiezione sarà gratuita  fino ad esaurimento posti.

Martedì 6 luglio all’Arena Coop Alleanza 3.0 sarà proiettato “Estate ’85“, film francese diretto da François Ozon, con, tra gli altri, Valeria Bruni Tedeschi.

Ambientato nell’estate dell’85 a Le Tréport, una piccola città balneare in Normandia, Estate ‘85 racconta la storia di Alexis, un giovane sedicenne molto introverso e tormentato dal pensiero della morte. Un giorno, mentre Alexis è al largo in barca, questa si rovescia e il ragazzo rischia di annegare. Viene però salvato da David, un ragazzo di 18 anni. I due diventano amici e cominciano a trascorrere molto tempo assieme. Tutto sembra andare per il meglio fino all’arrivo di Kate, una ragazza alla pari inglese, la quale scombinerà l’equilibrio sentimentale dei due amici.

Il film è stato premiato al Roma Film Festival, ha ottenuto 1 candidatura agli European Film Awards e 11 candidature ai César.

L’inizio delle proiezioni è fissato per le 21.30, mentre il parco sarà aperto dalle 20.45 con il biglietto intero a 6 euro e il ridotto a 4,50 euro (Soci Arci, Soci Coop, studenti universitari e personale universitario con badge-libretto/mezzo di riconoscimento, under 12, over 60).

In caso di sospensione della proiezione causa maltempo, non è previsto alcun rimborso.

L’organizzazione si riserva di annullare, rinviare o sospendere le proiezioni al verificarsi di condizioni o situazioni tali da compromettere l’esecuzione dello spettacolo in piena sicurezza per il pubblico.

Quest’anno sarà possibile acquistare i biglietti alle casse del cinema la sera stessa oppure online.

Per garantire il distanziamento previsto per legge, la capienza dell’arena è stata ridotta della metà: i posti disponibili saranno 200.

Per evitare code ed essere sicuri di accedere alla proiezione, si consiglia quindi di non arrivare all’ultimo minuto.

Entrambe le modalità prevedono la scelta del posto e il controllo automatico del distanziamento. I congiunti potranno sedersi vicini.

L’arena cinematografica estiva è realizzata grazie al sostegno ed al supporto di Coop Alleanza 3.0, Legacoop Estense, Assicoop Modena&Ferrara, Cidas, Cpr System, Copma, Le Pagine, Altraqualità, Genba, Itecc – Amministratori di Sistema, Il Germoglio, Irregolarmente, Ks Service s.r.l, il Fè, Caffè Krifi.

L’Arena è organizzata dall’Associazione Ferrara Sotto Le Stelle con Arci Ferrara, con il Patrocinio del Comune di Ferrara, della Regione Emilia-Romagna e dell’Università di Ferrara.

 

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 17 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa