Dom 18 Ott 2020 - 497 visite
Stampa

Interrogazione sui dati incompleti del turismo

Ferraresi: “La manipolazione dell’informazione rappresenta una deriva inquietante”

Perché l’amministrazione Fabbri comunica dati incompleti e parziali sul turismo a Ferrara? Dopo l’articolo di Estense.com che ‘sbugiardava’ la comunicazione istituzionale di Alan Fabbri, la consigliera del gruppo misto Anna Ferraresi deposita una interrogazione per chiedere i motivi di tali lacune.

Nel testo, inviato alle redazioni dei giornali e pubblicato sul sito del Comune, Alan Fabbri si vantava di un “sostanziale pareggio dei turisti tra agosto 2019 e agosto 2020.”, del “boom di vendite di MyFe Card a settembre” e dei “frutti da lavoro di promozione”. In questa comunicazione si elogia inoltre l’operato del progetto “Ferrara Rinasce” per il trend positivo dei turisti nella nostra città.

Ma purtroppo i dati forniti dall’amministrazione sono “incompleti”. Il problema è che quei dati sono stati presi come completi da alcuni giornali: “dalla stampa locale – spiega Ferraresi – emergono comunicazioni incomplete e fuorvianti fornite dall’Ufficio Comunicazione Istituzionale del Comune di Ferrara”.

La consigliera snocciola poi i dati nel loro complesso spiegati già da Estense.com, che parlano di un -60,3%.di presenze. “Non si mettono a confronto i dati relativi al trend turistico della città di Ferrara con le altre della regione Emilia-Romagna. – aggiunge la rappresentante del Gruppo misto -. Non si mettono a confronto i dati relativi ai pernottamenti. Non si mette inoltre a confronto Ferrara con le altre città che hanno risentito meno invece della crisi Covid”.

A questo punto Ferraresi, “ritenendo la manipolazione dell’informazione una deriva inquietante” chiede a sindaco e assessore competente “il motivo per cui la comunicazione sul sito istituzionale del Comune non ha tenuto conto in maniera completa dei dati”.

Il pericolo è “dare una errata e fuorviante comunicazione ai nostri concittadini riguardo ai risultati descritti sul sito istituzionale, dipinti come positivi di una campagna che, guardata nel suo quadro complessivo, non guadagna particolari meriti”.

Un punto ritenuto dalla consigliera “estremamente importante poiché si parla del diritto di ogni cittadino ad avere una completa ed esaustiva informazione al fine di poter formulare un proprio pensiero critico sull’argomento espresso”.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi