Sab 3 Ott 2020 - 32 visite
Stampa

Festival Riaperture e Cidas: nelle case di chi ha aperto le porte ai rifugiati

Incontro con il fotoreporter Michele Lapini e con il progetto Vesta di accoglienza in famiglia

Domenica 4 ottobre, alle 14.30, presso il Consorzio Factory Grisù, il fotografo Michele Lapini e i referenti del progetto Vesta della cooperativa Cidas per l’accoglienza dei rifugiati in famiglia, partecipano all’incontro pubblico organizzato dal festival Riaperture. L’incontro è gratuito e ad ingresso libero.

Verrà raccontata l’esperienza di reportage “A casa loro, Ri-tratti di famiglia” – esposta in questi giorni alla ex Caserma di Cisterna del Follo a Ferrara – realizzata con i cittadini che hanno scelto di aprire le porte di casa a persone rifugiate. Lo staff del progetto Vesta illustrerà come è possibile partecipare ai progetti di vicinanza solidale, candidandosi attraverso il sito www.progettovesta.com.

Nell’arco di diversi mesi Lapini ha incontrato alcune delle famiglie e dei ragazzi accolti, entrando nella loro vita domestica e riuscendo così a restituire istanti sinceri di condivisione degli spazi e delle abitudini, e anche delle relazioni che si sono costruite.

“L’idea da cui siamo partiti, in collaborazione con lo staff del progetto di accoglienza in famiglia Vesta – ha spiegato il fotoreporter bolognese Michele Lapini – è stata quella di raccontare la quotidianità delle relazioni nate dall’accoglienza. Realtà che hanno dato dimostrazione concreta di come si possono aprire i propri spazi e tempi di vita a chi si mette in viaggio per cercare una nuova vita. Poi il progetto si è sviluppato grazie alla disponibilità e al coinvolgimento di chi è entrato nell’inquadratura, ha aperto le porte, scardinato luoghi comuni, abbracciato e condiviso. Di chi ha trovato casa lontano da casa, con coraggio, passione, determinazione e il sorriso sulle labbra”.

Nella stessa giornata di domenica 4, alle ore 12, il festival ha organizzato una visita guidata alla mostra “A casa loro, Ri-tratti di famiglia” con l’autore Michele Lapini e lo staff di Vesta presso la ex Caserma in via Cisterna del Follo a Ferrara. L’ingresso è riservato ai partecipanti al festival.

Vesta è un progetto di cultura sociale ideato e sviluppato dalla cooperativa Cidas per dare agli enti pubblici, alle organizzazioni e ai singoli l’opportunità di gestire in maniera partecipata e innovativa il cambiamento in atto nelle comunità, rispondendo ai bisogni di inclusione e valorizzando le risorse delle persone.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi