Gio 1 Ott 2020 - 72 visite
Stampa

Il fascino della Certosa di Ferrara raccontato in quattro cortometraggi

Procede il progetto di valorizzazione del Cimitero monumentale

La Certosa di Ferrara è il più grande museo a cielo aperto di Ferrara. Oggi, grazie a un articolato piano strategico di valorizzazione storico-artistica, le potenzialità e il valore di questo straordinario monumento stanno conquistando una rinnovata visibilità in ambito nazionale e internazionale, come testimonia il conferimento del premio Travellers’Choise 2020 di Tripadvisor.

Nella prima fase del progetto, già conclusa, sono stati realizzati tre percorsi di visita pensati per mettere in evidenza le grandi personalità della letteratura e delle arti che hanno scelto la Certosa per il proprio riposo eterno, le tappe storiche fondamentali della sua creazione e delle successive trasformazioni, nonché le preziose realizzazioni di arte funeraria che si possono ammirare passeggiando tra claustri e giardini. Si è lavorato su una riconoscibile identità visiva della Certosa attraverso un logo identitario e la sua immagine coordinata, ed è stato realizzato un sito dedicato all’interno del quale sono consultabili tutte le informazioni utili per vivere il cimitero anche come un vero e proprio museo. Sono stati sviluppati strumenti di dialogo con i visitatori: mappe cartacee e digitali, cartelli informativi, segnaletica orientativa. Grazie a questo restyling comunicativo e valorizzante del patrimonio, la Certosa di Ferrara ha ricevuto il riconoscimento di museo monumentale europeo ed è stata inserita nel progetto European Cementeries Route promosso dall’Acse.

Questo percorso procede ora con una serie di altri prodotti che garantiranno ulteriore promozione per la Certosa, diventata a tutti gli effetti, grazie a solide collaborazioni intraprese con soggetti pubblici e privati, uno spazio centrale nel contesto del patrimonio culturale ferrarese su un piano memoriale, urbanistico e artistico. Sono stati realizzati con la regia di Ivan Zuccon, già collaboratore storico di Pupi Avati, quattro cortometraggi dal taglio cinematografico che riprendendo i percorsi di visita trasportano lo spettatore in un universo parallelo denso di magia. Si tratta di una assoluta novità nel panorama internazionale dei cimiteri monumentali, dal momento che i video non si limitano a esaltare con la forza delle immagini la bellezza del luogo, ma utilizzano il fascino del racconto – una sorta di viaggio virtuale attraverso il tempo – per raccontare la storia del monumento e sottolineare la ricchezza della proposta culturale e museale della Certosa.

I cortometraggi saranno oggetto di un piano di promozione social: saranno visibili in anteprima sulla pagina Facebook di Holding Ferrara Servizi, nel contesto dell’edizione 2020 di Internazionale e successivamente disponibili per la visione sul sito. Accanto ai cortometraggi, sono stati realizzati alcuni materiali digitali che utilizzano il linguaggio dei più giovani, i quali fungeranno da strumento divulgativo di sostegno per le visite guidate pensate per la comunità studentesca di Ferrara e non solo. Proprio i percorsi didattici per gli studenti, insieme all’organizzazione di eventi artistici e culturali di vario ambito, rappresenteranno un modo per sfruttare al meglio le immense potenzialità della Certosa, con il suo meraviglioso parco all’interno della cinta muraria, come spazio polifunzionale.

“Il nuovo piano di comunicazione e promozione della Certosa – dice il sindaco Alan Fabbri – è un efficace strumento per attrarre visitatori e valorizzare questo luogo magnifico, carico di storia. E’ un lavoro che porta firme importanti e di assoluta qualità e che conferma l’alto livello della proposta per il rilancio a cui puntiamo. Sono felice che ai cortometraggi, già da soli capaci di far presa su un potenziale pubblico molto ampio, siano stati accompagnati materiali divulgativi dedicati agli studenti, che potranno così appassionarsi alla nostra storia. Grazie alla Holding Ferrara Servizi, al presidente Luca Cimarelli, agli autori e a tutti i partner di questo progetto che segna un punto di grande innovazione nelle iniziative fino ad oggi previste per la promozione della Certosa”.

”I bellissimi cortometraggi, i percorsi in Certosa e i progetti previsti – aggiunge l’assessore al Turismo Matteo Fornasini – si associano e arricchiscono ulteriormente le tante iniziative che abbiamo predisposto per la Certosa, penso ad esempio alle visite guidate, ai percorsi di Visit Ferrara, agli arrivi organizzati dai Lidi nel periodo estivo. Il nostro obiettivo è fare rete tra diverse realtà per fare promozione integrata e garantire un’ampia offerta a turisti e visitatori. Ferrara merita di essere vista e scoperta nella sua infinita ricchezza”.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi