Mar 22 Set 2020 - 125 visite
Stampa

Con Remtech riprende l’attività dell’Ente Fiera

Moretti: “Lanciamo prima piattaforma digitale al mondo sui temi dell’innovazione e della sostenibilità”

Nella foto, da sinistra: Donatella Zuffoli, Andrea Moretti e Silvia Paparella

“Nato come scelta necessaria in epoca di lockdown, il digitale è diventato oggi una priorità strategica. Per questo oggi riapriamo la fiera guardando lontano e pionieristicamente  lanciamo la prima piattaforma digitale mondiale dedicata ai temi dell’innovazione, della sostenibilità e dello sviluppo sostenibile dei territori”. Così il presidente di Ferrara Fiere Andrea Moretti nella giornata inaugurale di Remtech che, per l’edizione 2020, sarà in digitale su una specifica piattaforma online che ospiterà 150 dibattiti, 900 ore di registrazione, oltre 10mila esperti che si collegheranno da tutto il mondo, circa 100 room virtuali.

Si tratta dell’unico evento internazionale permanente e specializzato sulla protezione e lo sviluppo sostenibile del territorio, le bonifiche dei siti contaminati, la tutela delle coste e i porti, il dissesto idrogeologico, i cambiamenti climatici, il rischio sismico, la rigenerazione urbana e l’industria chimica sostenibile. La fiera virtuale prevede 5 giorni di lavori, ma la piattaforma web rimarrà attiva fino alla fine dell’anno, per massimizzare i contatti e gli scambi tra esperti, docenti, aziende, enti pubblici che, in ogni momento, potranno dialogare da tutto il mondo, confrontarsi e lavorare ai progetti.

“Ferrara si candida a diventare un punto di incontro internazionale per l’innovazione e la sostenibilità, al servizio del Paese e della Comunità internazionale”, ha detto Moretti, augurando a tutti gli addetti ai lavori che interverranno “un buon e proficuo lavoro”.  

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 17 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa