Dom 6 Set 2020 - 73 visite
Stampa

Decreto Semplificazioni, emendamento proroga alla fine del 2021 i lavori post sisma

La senatrice del M5S Maria Laura Mantovani: “Nel Ferrarese la cifra in questione è di 15,7 milioni”

Maria Laura Mantovani

Con l’approvazione del Decreto Semplificazioni in Senato è passato anche un emendamento che proroga alla fine del 2021 il termine per la fine dei lavori di ricostruzione da parte delle aziende agricole danneggiate dal sisma del 2012 e che avevano avuto in assegnazione i fondi europei stanziati su conti correnti vincolati sul quale lavoravo da tempo.

Lo rende noto la senatrice del M5S Maria Laura Mantovani, firmataria dell’emendamento. Ora il DL dovrà passare alla Camera per la definitiva conversione in legge.

«Sono 124 i milioni di euro, provenienti da fondi europei, ancora fermi nei conti correnti vincolati per la ricostruzione e assegnati agli agricoltori modenesi, ferraresi e reggiani (con una piccola quota anche per alcuni casi del Bolognese) che hanno presentato istanza per ricostruire dopo il sisma del 2012 – spiega Mantovani -. E la proroga alla fine del 2021 per terminare i lavori permetterà agli agricoltori interessati di non vedere andare in fumo quei soldi. Non sono infatti bastate le ordinanze della Regione; occorreva una modifica alla legge con cui lo Stato si è impegnato con l’Europa».

Il denaro in questione proviene da fondi europei stanziati proprio per questo specifico scopo, che, in assenza di provvedimenti ad hoc, sarebbe rimasto utilizzabile solo fino al 31 dicembre di quest’anno, tempo che non sarebbe stato sufficiente.

«Moltissime aziende agricole, infatti – aggiunge la senatrice -, non hanno ancora il permesso di iniziare a ricostruire a causa delle innumerevoli lungaggini burocratiche e di qualche incidente di percorso nelle progettazioni. Senza il denaro assegnato sui conti vincolati le aziende sarebbero inevitabilmente destinate a soccombere; per questo era assolutamente necessaria la proroga di almeno un anno nella possibilità di utilizzo dei fondi». 

Nel Ferrarese la cifra in questione è di 15,7 milioni.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi