Ven 14 Ago 2020 - 76 visite
Stampa

A Bondeno la ‘Gino Neri’ diretta da Squarzina

Concerto dell'orchestra a plettro presso la chiesa arcipretale

Stefano Squarzina

Bondeno. L’attività concertista dell’orchestra a plettro ‘Gino Neri’ di Ferrara, con l’ensemble da camera, viene ripresa dopo una lunga pausa dovuta alle note circostanze. In appuntamento stasera (14 agosto), presso la chiesa arcipretale di Bondeno – nota per la natività di Maria Vergine sita in piazza Garibaldi, 87 -, alle ore 20.30, il maestro Stefano Squarzina desidera dirigere un interessante programma improntato sulla musica barocca.

In particolare, il programma prevede l’esecuzione del concerto  “Alla rustica” in Sol maggiore di Antonio Vivaldi, il concerto in Do maggiore per mandolino, archi e ‘continuo’. Si prosegue, dunque, con l’opera numero 3  e numero 1 per quattro mandolini solisti e, ancora, il concerto per mandolino e ‘basso continuo’ di Giuseppe Giuliano, appartenente ai più importanti autori della ‘scuola napoletana’ settecentesca.

La conclusione della serata viene affidata a ‘Piccolo mondo antico’ nei vari tempi di danza che, se nulla c’entra con la novella letteraria del Fogazzaro del secolo romantico, intende collocarsi in una sorta di ricostruzione apparentemente filologica attraverso il cosiddetto “falso storico”. “Intrada, Corteggio delle Dame, Balletto, Canto dello innamorato, Finale”, si prestano a fornirci una visione del rinascimento ferrarese consentendo di tornare indietro nel passato, ove di antico in realtà ne congiungiamo solo un determinato tipo di immaginario temporale, utilizzando stilemi che, da un’attenta analisi stilistica, nulla hanno a che fare con la corretta scrittura modale.

Tuttavia l’effetto scenografico è rappresentato dal festoso ‘Fesliche ouverture’ dal tono tedesco, divertente e giocoso per via dell’utilizzo di insoliti strumentini percussivi (quali legni, legnetti e fischietti di vario genere), comprendente opere composte dallo stesso Squarzina appositamente per la formazione plettristica.

L’ensemble da camera “Gino Neri”, costituito da circa venti strumentisti, divisi nelle sezioni di mandolini, mandole, mandoloncelli chitarre e contrabbasso ad arco, spazia dalla musica antica alla quella dei giorni nostri, grazie anche all’abilità di revisione ed edizione critica delle partiture a cura di alcuni componenti del gruppo, senza tralasciare autori dell’Ottocento nella sua specifica forma tradizionale.

L’ingresso all’evento è libero, ma si raccomanda la prenotazione (obbligatoria) perché i posti limitati, in rispetto alle misure covid-19. Per assicurarsi l’entrata e per ulteriori informazioni telefonare al numero 0532892340.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi