Gio 13 Ago 2020 - 34 visite
Stampa

Scende l’inflazione a Ferrara, meno cari alimentari e telefonia mobile

Nel mese di luglio l'indice dei prezzi al consumo è diminuito dello 0,1% rispetto al mese precedente e dello 0,4% rispetto allo stesso mese del 2019

A Ferrara nel mese di luglio l’indice dei prezzi al consumo è diminuito dello 0,1% rispetto al mese precedente e dello 0,4% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente.

Lo ha rilevato l’Ufficio Statistica del Comune, analizzando le diverse divisioni di spesa. A incidere maggiormente sulle diminuzioni sono i prezzi ribassati di alcuni prodotti alimentari e dei prodotti di telefonia mobile.

PRODOTTI ALIMENTARI E BEVANDE ANALCOLICHE: diminuzione dell’1,3% rispetto al mese precedente dovuto alle diminuzioni di prezzo del pane confezionato* (-1,9%), dei pesci freschi o refrigerati (-4,2%), delle pesche e nettarine (-17,4%), dei pomodori (-10,6%). A cadenza annuale si registra un aumento dell’1,3%.

BEVANDE ALCOLICHE E TABACCHI: diminuzione dello 0,3% rispetto al mese precedente dovuto alle diminuzioni di prezzo dei vini spumante (-2,5%) e dei
vini di qualità (-0,6%). Resta invariato il prezzo delle sigarette. A cadenza annuale si registra un aumento dell’1,5%.

ABBIGLIAMENTO E CALZATURE: diminuzione dello 0,8% rispetto al mese precedente dovuto alle diminuzioni di prezzo dell’abbigliamento sportivo bambini 3-13 anni (+0,1%), dell’abbigliamento intimo e calze bambini 3-13 anni (+1,0%) e dei servizi di lavanderia (+2,8%). A cadenza annuale si registra un aumento dello 0,7%.

ABITAZIONE, ACQUA, ELETTRICITA’ E COMBUSTIBILI: diminuzione dello 0,8% rispetto al mese precedente dovuto alla diminuzione di prezzo del gas di città e gas naturale (-6,6%). A cadenza annuale si registra una diminuzione del 3,5%.

MOBILI, ARTICOLI E SERVIZI PER LA CASA: nessuna variazione della divisione rispetto al mese precedente . Si segnala un aumento di prezzo dei frigoriferi, freezer e frigo freezer (+0,9%), dei piccoli accessori elettrici (+0,3%), dei detergenti e prodotti per la pulizia della casa (+0,4%). A cadenza annuale si registra un aumento dello 0,3%.

SERVIZI SANITARI E SPESE PER LA SALUTE: diminuzione dello 0,2% rispetto al mese precedente dovuto alle diminuzioni di prezzo dei servizi dentistici (-1,8%). A cadenza annuale si registra un aumento dello 0,5%.

TRASPORTI: aumento dello 0,5% rispetto al mese precedente dovuto principalmente agli aumenti di prezzo del gasolio per mezzi di trasporto (+2,4%), della benzina (+2,2%), del trasporto ferroviario passeggeri (+1,8%), dei voli intercontinentali (+20,1%) e del trasporto marittimo (+7,8%). Diminuisce il prezzo degli altri carburanti (-0,1%). Tendenzialmente la divisione diminuisce del 2,9%.

COMUNICAZIONI: diminuzione dell’1,2% rispetto al mese precedente dovuta alla diminuizione di prezzo degli apparecchi per la telefonia mobile (-3,7%) e della connessione internet ed altri servizi (-0,5%). A cadenza annuale si registra una diminuzione del 4,7%.

RICREAZIONE, SPETTACOLI E CULTURA: aumento dello 0,6% rispetto al mese precedente dovuto soprattutto agli aumenti di prezzo degli articoli sportivi (+1,5%), delle piante (+1,1%) e dei pacchetti vacanza nazionali (+15,0%). Diminuiscono i prezzi dei pacchetti vacanza internazionali (-4,7%). Rispetto allo stesso mese dell’anno precedente la divisione registra una variazione positiva dello 0,3%.

ISTRUZIONE: nessuna variazione della divisione rispetto al mese precedente. A cadenza annuale si registra un aumento dello 0,9%.

SERVIZI RICETTIVI E DI RISTORAZIONE: aumento dello 0,3% rispetto al mese precedente. dovuto principalmente agli aumenti di prezzo dei ristoranti (+1,0%), dei bar (+0,3%), del food delivery (+0,3%), delle pensioni e simili (+7,5%) e dei villaggi vacanze, campeggi, ostelli della gioventù e simili (+18,6%). Tendenzialmente la divisione registra un aumento dello 0,4%.

ALTRI BENI E SERVIZI: diminuzione dello 0,3% rispetto al mese precedente dovuta alla diminuzione dei prezzi dei prodotti di bellezza (-2,9%), degli articoli
da viaggio (-0,1%), e delle assicurazioni sui mezzi di trasporto (-2,6%). A cadenza annuale si registra un aumento dell’1,0%.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi