Gio 13 Ago 2020 - 203 visite
Stampa

Elezioni, Righetti sulle proposte di Ascom: “Condivisibili, faremo ancora di più”

Il candidato svela alcuni punti del programma elettorale: "Non rinunceremo ed opere e grandi eventi per il rilancio dei Lidi". E sul Parco: "Basta capricci politici"

Comacchio. Sono proposte “importanti e condivisibili” quelle che Ascom ha formulato nei giorni scorsi ai candidati sindaci di Comacchio, in vista delle elezioni amministrative di settembre. Lo sostiene Alberto Righetti, in lizza con il sostegno di due liste civiche, ‘Per Fare’ e ‘Civicamente’ e con l’appoggio di peso del consigliere regionale ed ex sindaco Marco Fabbri, considerato anche in questa fase “una sponda importante in Regione” per l’attuazione di progetti di ampio respiro.

“Comacchio gode di un isolamento che ne ha preservato integrità e bellezza e in questi anni ha fatto passi da gigante in campo turistico. Occorre però fare di più per lanciare definitivamente questo territorio, e Comacchio non può fare da sola. Il Mes e il Recovery Fund da 172 miliardi – commenta Righetti – porteranno importanti risorse per intervenire sul capitolo della sanità, ma anche delle opere pubbliche. Per questo bisogna puntare in grande sostenendo in tutte le sedi istituzionali possibili la realizzazione di due opere fondamentali: la Cispadana che dovrà collegare il Brennero e l’Emilia con Comacchio, includendo anche il tratto finale di raccordo Ferrara-Mare, ma anche il nuovo collegamento stradale verso Venezia proposto dall’assessore regionale Corsini, di modo da superare l’attuale Romea. Oggi se lo Stato e la Regione Emilia-Romagna li riconoscessero strategici, non sarebbero più solo legitime fantasie, ma obiettivi da perseguire. E su questo un importante ruolo lo avranno anche le associazioni di categoria”.

Tra i progetti legati al territorio comacchiese a cui l’eventuale giunta Righetti lavorerà c’è una diga foranea di difesa del porto canale di Porto Garibaldi, ma anche una serie di nuove protezioni a mare lungo tutti i lidi che evitino i costosi e poco utili ripascimenti. E sulle opere ai Lidi, “è necessario – spiega Righetti – un rinnovamento di tutti i lungomare e centri turistici: non fermeremo la riqualificazione di viale Carducci, amplieremo il lungomare Italia a Lido Nazioni, metteremo mano anche agli altri Lidi e alle asfaltature, grazie alla possibilità di indebitamento che un bilancio più sano ed una Europa più generosa dopo il Covid ci concederà”.

“I grandi eventi, come avvenuto con Mille Miglia, Jova Beach, Comacchio Beach e le frecce tricolore, saranno nella nostra agenda. Occorre inventare almeno un grande evento sportivo di caratura internazionale, ma anche la previsione di almeno una arena per gli spettacoli a pagamento è tra le nostre priorità”.

A sostegno del tessuto economico locale, il gruppo ha in mente “un forte segnale per chi apre nuove imprese, con un contributo a sgravio delle imposte comunali fino a 2 mila euro per 3 anni, ma anche nuovo sostegno in questa fase post Covid tra nuovi contributi e tagli delle imposte già a partire dall’autunno”.

Infine sull’annosa questione del Parco del Delta, il candidato non ha dubbi. “La creazione del Parco unico è indispensabile e non più procrastinabile per ‘capricci politici’, guardando di più ai Comuni del Delta Ferrarese e Veneti. I ravennati, con cui siamo aperti alla collaborazione, stanno ponendo grossi interrogativi sulla loro futura appartenenza al Parco e potrebbero legittimamente riaccorparsi con la macroarea Romagna; ciò non toglie che dobbiamo mantenere vivo il legale sulla Destinazione Romagna”.

“Il nostro programma e le nostre idee – conclude Righetti – sono molto chiari, sosteniamo la necessità di avviare dopo il Covid una nuova fase di dialogo sociale tra lavoro, imprese, professioni e cittadinanza”.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi